La seconda ondata della pandemia di Covid-19 è arrivata come uno tsunami e il rischio concreto è quello di restarne travolti. Gli ospedali sono corsi velocemente ai ripari, anticipando la riorganizzazione dei reparti per fare spazio ai malati di coronavirus mentre erano impegnati a recuperare le prestazioni sanitarie saltate durante la prima ondata. Il personale è stato incrementato sensibilmente, ma già si moltiplicano gli allarmi dai reparti visto il forte aumento dei ricoveri.
Dopo l’esperienza drammatica della primavera scorsa, che ha visto l’Emilia Romagna come uno dei territori più colpiti dallo scoppio della pandemia, la sanità pubblica è pronta a reggere questo nuovo violento colpo?

Sanità bolognese: lo speciale radiofonico

Martedì 10 novembre, alle 17.00, Radio Città Fujiko trasmetterà “Sotto pressione – La pandemia, gli ospedali bolognesi, gli altri malati”. Si tratta di un’inchiesta curata da Francesca Chiamenti, che cerca di fotografare la situazione nella sanità bolognese per capire come si è preparata e come sta affrontando la seconda ondata della pandemia.
I nodi del personale sanitario, degli adeguamenti delle strutture, degli investimenti delle istituzioni nella sanità pubblica, ma anche quello delle prestazioni sanitarie saltate nella primavera scorsa e del destino di malati non Covid: sono queste le principali questioni affrontate.

Attraverso un lavoro di ricostruzione di notizie, raffronti rispetto all’esperienza della prima ondata, interviste ad esponenti delle istituzioni, rappresentanti dei lavoratori e referenti di associazioni di malati, lo speciale fa il punto della situazione nella nostra città.
Lo speciale è ascoltabile in etere, sui 103.1 fm per Bologna e provincia, e in streaming dal sito radiocittafujiko.it e sulle app. Una volta trasmesso, inoltre, sarà disponibile in podcast sempre sul sito di Radio Città Fujiko.