””/

Si chiama Avventura Team Emilia Romagna ed è una scuola creata da due ragazzi appassionati di natura e tecniche di sopravvivenza. A Monteacuto Ragazza, nel Comune di Grizzana Morandi, si impara a come cavarsela negli scenari più estremi, orientandosi, accendendo fuochi, costruendo ripari e procacciandosi cibo e acqua potabile.

A qualcuno verrà in mente la forza di Rambo, che arrivava a cucirsi da solo le ferite nella foresta vietnamita; altri penseranno a Mac Gyver, il cui ingegno lo tirava fuori dalle situazioni più complicate; altri ancora il più recente (e apparentemente incosciente) Bear Grylls, protagonista di format televisivi estremi.
Da quando ha messo piede sulla terra, in ogni caso, l’essere umano ha dovuto seguire una principale missione: sopravvivere alle avversità. Poi l’evoluzione, la tecnica e le scoperte hanno agevolato notevolmente la vita, al punto che molti oggi non sanno nemmeno più come accendere un fuoco.

Per recuperare le principali tecniche di sopravvivenza, che possono essere utili tanto in fantomatici scenari apocalittici futuri, quanto in situazioni più pratiche e frequenti, a Grizzana Morandi, più precisamente nella splendida località di Monteacuto Ragazza, c’è una vera e propria scuola di sopravvivenza.
Si chiama Avventura Team Emilia Romagna ed è nata dall’idea di Luca ed Edoardo, due ragazzi appassionati di natura ed avventura, che hanno frequentato corsi di sopravvivenza in altre scuole italiane, fino ad ottenere un brevetto.

Avventura Team Emilia Romagna organizza corsi di sopravvivenza di vari livelli, da quello base a quello estremo, da corsi rivolti ai bambini per far loro scoprire ed amare la natura ad appuntamenti di “team building” per compattare i dipendenti di un’azienda, fino ad occasioni più ludiche di addio al celibato e nubilato, in vista di un matrimonio che sicuramente richiede discrete capacità di sopravvivenza.
Nei corsi si impara a cavarsela da soli in mezzo alla natura, sviluppando la capacità di orientamento, la ricerca e potabilizzazione dell’acqua, l’accensione e mantenimento di un fuoco, la costruzione di trappole per procurarsi cibo, la creazione di un riparo di fortuna, fino al primo soccorso.

I corsi si svolgono nei boschi e nei percorsi attorno a Grizzana Morandi, ma man mano che si acquisiscono capacità ci si può muovere anche in altri contesti, sempre sotto la supervisione e la sicurezza garantite dagli istruttori.
Se si decide di provare un’avventura è necessario iscriversi all’associazione, in modo da poter avere la copertura assicurativa che metta al riparo da eventuali incidenti.
Per saperne di più: www.corsisopravvivenza.it