Mai, come in questi difficili tempi, si è sempre più nella necessità di comprendere al meglio il cosa sia il trading online, un processo evolutivo che ebbe il suo inizio verso la fine del secolo scorso. Difatti, si era negli Anni Novanta che, a seguito della sempre più capillare diffusione della rete di internet, diverse banche pensarono di fornire ai propri clienti comodi e utili servizi telematici.

Nella sua forma embrionale, il trading online, quale quello che oggi si può fare su un importante piattaforma quale quella di Etoro, quindi, venne ad essere creato per far sì che, tramite una semplice telefonata, il cliente di una banca potesse conoscere, in modo rapido, quella che poteva essere la situazione inerente il proprio conto. Successivamente, le potenzialità del trading online, divennero delle indiscusse protagoniste anche per scambiare titolo di stati, obbligazioni e via dicendo.

Oggi, il trading online è divenuto una insostituibile risorsa a disposizione di tutti. Tuttavia, ancora adesso, determinate parole come, ad esempio, social trading, multi asset e brokeraggio, appiano al largo pubblico, sono espressioni fitte di misteri. Ragione per cui, seppure sinteticamente, vediamo di portare un po’ di luce in quello che potrebbe apparire come una fitta e buia foresta.

Per chi è abituato a giocare in borsa, la parola social trading è divenuta abituale. In effetti, questo termine ha sostanzialmente modificato tutto il modo di interagire. Tuttavia, quello che è di fondamentale importanza per comprendere sia il suo significato e le sue indiscutibili potenzialità, sta proprio nel fatto che è proprio grazie ad esso che si è potuta andare a sviluppare una particolare forma di investimento.

Infatti, è propriamente attraverso il social trading che ad un investitore viene ad essere concessa l’opportunità di poter esaminare il comportamento di trading, ossia di negoziazione. Un aspetto molto utile per poter seguire e comprendere strategie di investimento da parte di esperti di trading.

Non per nulla, in questi casi si parla di mirror trading e di copy trading.

Etoro, piattaforma leader per il trading

Senza alcun dubbio, uno dei principali punti di riferimento, essendo, tra l’altro pioniere, è Bitcoin Prime opinioni, multinazionale leader di social trading, multi asset e brokeraggio.

Su Etoro non occorre dire molto, in quanto è una piattaforma conosciutissima e molto apprezzata dalle tantissime persone che l’usano per le loro operazioni. È tra le più affidabili anche da un punto di vista della sicurezza e chiunque, anche un principiante, può padroneggiare senza grossi problemi il trading di criptovalute, così come focalizzarsi sulle azioni e su altri mercati di punta.

Dopo aver compreso il social trading, affrontiamo il significato di multi asset. Anche se qui, oggettivamente, la questione assume delle tonalità maggiormente tecniche, tuttavia è possibile far ricorso a parole ed espressioni sufficientemente comprensibili. Il multi-asset è un fondo comune di investimento, il quale non fa altro che andare ad investire un capitale che viene ad essere raccolto tramite diversi asset class, ossia diversificati investimenti finanziari che si possono distinguere per delle peculiari proprietà, e con degli stili di gestione diversi.

Ancora più semplicemente, un multi-asset, può essere considerato come una sorta di portafoglio ove si potranno andare ad inserire posizioni in materie prime, partecipazioni immobiliari, valute, così come strumenti monetari, obbligazioni e azioni.

In questa sorta di viaggio tra social trading, multi asset, senza dubbio, il brokeraggio è il termine che appare essere di più immediata comprensione. Di fatti, con il sostantivo broker, si va, in economia, a indicare un vero e proprio intermediario d’affari che, di solito, sono maggiormente internazionali, il quale non andrà ad assumere delle posizioni in proprio, ma, esclusivamente, per conto dei propri clienti. Per rendere ancora più di facile comprensione l’attività del broker, lo si potrebbe anche chiamare con il termine di consulente intermediario nel settore della finanza o delle assicurazioni.

Ovviamente, è proprio grazie ai broker che sarà possibile interfacciarsi in uno spazio virtuale come quello rappresentato dalla speculazione online, dalle compravendite di servizi e di beni anche a livello internazionale.

Quindi, andando a concludere, dato che dovrebbe risultare tutto sufficientemente chiaro, non resta altro che iniziare a praticare il trading online, avendo la possibilità di poter essere in grado di valutare le caratteristiche di una società di brokeraggio, in modo tale da poter operare con sicurezza nei mercati finanziari.

Articolo precedenteA Salt Peanuts donne in jazz
Articolo successivoA Bologna SardexPay celebra l’economia collaborativa.