Con l’arrivo del nuovo anno, è impossibile non chiedersi quali saranno le storie e i volti che ci terranno incollati agli schermi, che siano quelli televisi, con le produzioni Rai e Sky Atlantic, oppure quelli dei nostri computer, con le uscite in programma sulle piattaforme di streaming come Netflix e Prime Video.
Per non perdersi le puntate delle nuove stagioni, occhi puntati sui siti che pubblicano i palinsesti delle principali emittenti italiane, come Questaseratv.

Serie tv: i grandi nomi italiani

Gennaio parte già in quarta con l’uscita di The New Pope, sequel di The Young Pope, prodotto da Sky Atlantic e HBO. Alla regia sempre il premio oscar Paolo Sorrentino, ma ad affiancare Jude Law nel ruolo di Pio XIII, e conquistare il posto da protagonista, sarà Giovanni Paolo III, interpretato da John Malkovich.

Dopo un passaggio in sala al cinema (solo il 27.28.29 gennaio), su Rai1 sbarca L’amica geniale – Storia del nuovo cognome di Saverio Costanzo. Lila (Gaia Girace) ed Elena (Margherita Mazzucco) sono cresciute e diventate giovani donne; l’autrice Elena Ferrante descrive le strade diverse che intraprendono, fra i seni che si gonfiano e i cuori che si fanno carichi di responsabilità.

Dal romanzo ZeroZeroZero di Roberto Saviano vedremo lo show omonimo, che è stato definito il fratello americano di Gomorra – La serie, vista l’identica casa di produzione (con Stefano Sollima alla regia) e macro area tematica, quella del crimine alto e basso, della malavita in un mondo duro. Il discorso sulla violenza contenuto in ZeroZeroZero si distingue, tuttavia, per la sua internazionalità, con una produzione girata in otto continenti e una trama che si dispiega tra Calabria, Stati Uniti, Messico.

Le novità imperdibili

Avenue 5 è una nuova serie commedy/sci-fi con Hugh Laurie (Dr. House) realizzata da HBO. Da un’idea di Armando Iannucci, già creatore della pluripremiata Veep, la serie è ambientata tra 40 anni, quando i viaggi nel sistema solare sono ormai diventati un’attività disponibile a tutti.

Tra le serie più attese, sicuramente va nominata The Hunters, su Amazon Prime Video tra poco più di un mese. Creata da David Weil, con protagonista Al Pacino e prodotta dal premio Oscar Jordan Peele, è ambientata nella New York del 1977 e racconta di un gruppo di cacciatori di nazisti che stanno cospirando per la creazione di un quarto reich proprio sul suolo statunitense.

Un’altra serie piuttosto interessante è The Plot Against America, prodotta da HBO ed ispirata ad un romanzo del celebre autore statunitense Philip Roth, con grandi nomi anche nel cast (Ben Cole, Winona Ryder, John Turturro). La serie racconta cosa sarebbe potuto succedere negli Stati Uniti se negli anni ’40 l’aviatore Charles Lindbergh, filo-nazista e antisemita, avesse vinto le elezioni presidenziali.

Per chi è ancora rimasto appeso al ricordo di Fleabag: Phoebe Waller-Bridge sarà la produttrice esecutiva di Run, creazione di Vicky Jones, che aveva diretto la versione teatrale della pluripremiata serie britannica. Sarà un thriller.

I ritorni più attesi

Torna Locke & Key, serie cominciata nel 2008 e ancora in corso, responsabile della notorietà del fumettista Joe Hill, figlio di Stephen King. Parla di tre fratelli che dopo l’assassinio del loro padre tornano alla casa di famiglia, dove scoprono delle chiavi dotate di poteri magici e alle quali è interessato anche un demone.

American Crime Story, dopo aver raccontato il caso O.J. Simpson e l’omicidio di Gianni Versace, porta su Netflix Impeachment, nuova stagione incentrata sulla relazione tra Monica Lewinsky e il presidente statunitense Bill Clinton. La stessa Monica Lewinsky è annoverata tra i produttori della serie.

The Walking Dead: World Beyond è il secondo spin-off di The Walking Dead, prende il via a circa dieci anni dallo scoppio dell’epidemia che ha trasformato gli uomini in zombie e attira l’attenzione per l’annuncio di una nuova attrice nel cast: Julia Ormond, nei panni di Elizabeth.

Sofia Marasca