Un nutrito palinsesto di spettacoli, rassegne, percorsi tematici e installazioni artistiche apre la nuova stagione del LabOratorio curata dalla Fondazione del Monte insieme a Mismaonda: 28 appuntamenti, che da gennaio a maggio proporranno una riflessione a tutto tondo sul presente nel segno della multidisciplinarietà.

LabOratorio: incontri, spettacoli e arte per riflettere sulla contemporaneità

È Mariangela Pitturru, direttrice artistica di Mismaonda, che introduce ai nostri microfoni la presentazione della programmazione 2023: «apriamo dedicandoci all’acqua, con la presentazione del nuovo libro di Mario Tozzi, “Mediterraneo inaspettato” che ci racconterà del mare nostrum» in apertura venerdì 20 gennaio alle ore 20.30. Mariangela aggiunge: «in realtà, abbiamo colto quest’occasione per anticipare il clou della stagione di quest’anno, il Seeking Blue Gold di Lucy+Jorge Orta», l’installazione site specific che sarà presente dal 2 al 12 febbraio,Curata da Cristina Francucci e Tatiana Basso. La mostra sarà anticipata da un dibattito tra Andrea Segrè, agronomo ed economista e Filippo Solibello, conduttore radiofonico, che offriranno al pubblico il loro punto di vista sui fondamenti dell’ecologia economica, circolare e sostenibile.

Mariangela prosegue, introducendo gli altri format del laboratorio: «daremo poi spazio ai cicli tematici che da sempre ci accompagnano, come “Libri in scena”, dove tendiamo ad ospitare autori che abbiano una qualche valenza scenica». Nomi come il già citato Mario TozziAlessandro Gori, noto come lo Sgargabonzi, che si racconterà in una «nuova pelle» il 24 gennaio; Serena Dandini con Cronache dal Paradiso che ci sarà invece il 20 febbraioe tanti altri nomi. 

La Pitturru continua: «altro ciclo tematico che ricorre quest’anno particolarmente nutrito è “Prima della prima”», l’apprezzatissimo appuntamento con il teatro prima dell’anteprima. Tra gli appuntamenti, per citarne solo alcuni, Mariangela ricorda «“Stai zitta!”, il libro di Michela Murgia che diventerà uno spettacolo e di cui avremo un primo reading a San Filipp Neri», con le attrici Antonella Questa, Valentina Melis e Teresa Cinque, il 20 aprile. Ancora, Domenico Iannacone il 24 febbraio, Lucia Mascino l’1 marzo e Stefano Nosei con “Comicanto” «che rimette insieme tutti i pezzi della sua carriera tra il comico e il canto» il 14 aprile. Tra le altre cose, per ricordare il 250° anniversario della venuta di Mozart in Italia, l’attrice Sonia Bergamascopropone un recital per pianoforte e voce recitante «racconta un Mozart segreto, scritto da Paolina Leopardi, sorella del Leopardi più noto», il 29 marzo. 

Tutti gli spettacoli e gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti, a eccezione delle visite itineranti Il racconto di Filippo per le quali è richiesta la prenotazione.

ASCOLTA L’INTERVISTA A MARIANGELA PITTURRU: 

Articolo precedenteIl fronte della “Guerra Fredda” di Clavdio al Covo Club
Articolo successivoPlay list Puntata n. 2 di Domenica 15 Gennaio 2023