Per la puntata di “Fermata provvisoria” di questa settimana abbiamo intervistato il musicista savonese Edoardo Nocco in occasione dell’uscita del suo primo album.

Edoardo Nocco è un cantautore, produttore e autore. Inizia il suo percorso artistico nel 2014, creando i Cantiere 164, band con cui pubblica diversi singoli, accolti molto bene dal pubblico e dalla critica (suonano live agli I-Days Festival e al MEI; partecipano a Sanremo Giovani e i loro video finiscono in rotazione su MTV). Nel 2018, nonostante l’inizio promettente con i Cantiere 164, Edoardo sceglie di abbandonare la formazione, preferendo di concentrarsi sulla propria carriera solista.

Nell’Ottobre 2019 pubblica il suo primo singolo “E’ Tutto Un Gioco”, seguito da altri tre singoli “Rumore”, “Senza Farmi Male” e “Fragile” che saranno poi presenti all’interno dell’album “Senza farmi male”.

Senza farmi male” è il disco d’esordio del cantautore Edoardo Nocco nella sua veste solista, uscito il 27 Novembre 2020. Registrato presso Hill Studio production, mixato da Giulio Farinelli e masterizzato da Giovanni “Meniak” Nebbia presso Ithil World Studio. Distribuito digitalmente da Artist First per Dischi Sotterranei. Per la produzione e gli arrangiamenti, Edoardo coinvolge Samuele Puppo, Matteo Costanzo e Simone Brunzu, amici e produttori che lo stesso artista ha definito “fondamentali per completare i brani”.

Le 7 tracce che compongono l’album rispecchiano un nuovo pop, colmo di speranza e di voglia di emanciparsi. Edoardo attraverso la musica intreccia un racconto fatto di esperienze personali, amori e introspezione che, nel bene e nel male, rappresentano il punto di partenza per una nuova rinascita. Il primo album dell’artista è un vero e proprio manifesto all’intimità e noi non vediamo già l’ora di sentire i suoi prossimi progetti.

ASCOLTA L’INTERVISTA A EDOARDO NOCCO:

Articolo precedente“Grilli”, un album ricco di sapori e atmosfere
Articolo successivoA Salt Peanuts la Musica Jazz Top Ten del 2020 !