L’iconico duo Sem&Stènn, dopo un periodo di silenzio, porta in Italia il sound del queer pop con il nuovo brano “K.O.”, uscito pochi giorni fa.

Salvatore Puglisi e Stefano Ramero si conoscono nel 2007, in un blog di musica. Solo quattro anni dopo, decidono di incontrarsi e la loro amicizia si trasforma in collaborazione artistica.
Dopo un primo progetto indipendente, curato dal duo in ogni suo aspetto, Sem&Stènn superano le selezioni di X Factor, a cui partecipano nel 2017 insieme agli altri undici finalisti in gara.
Sotto l’ala di Manuel Agnelli, riescono a mostrare le sfaccettature della loro personalità artistica, spaziando fra i vari generi musicali con una spiccata preferenza per l’electropop.

Dopo l’esperienza del reality Sem&Stènn rilasciano il loro primo album, “OFFBEAT”, che comprende l’inedito “The Fair” e il singolo “Baby Run” featuring Manuel Agnelli, che li sceglie per suonare al concerto celebrativo dei trent’anni degli Afterhours, sold out al Forum di Assago.

Al disco seguono un tour nelle principali città italiane e la vittoria di X Factor ai Diversity Music Award come “Miglior Programma Tv”: Sem&Stènn sono chiamati a ritirare il premio per il reality di Sky Uno in quanto protagonisti e promotori, attraverso la loro musica ed immagine, dei valori LGBTQ+ e della diversità.

Il nuovo brano “K.O.” anticipa l’uscita del prossimo album, il cui nome rimane segreto. Quel che è certo, però, è che Sem&Stènn intendono continuare a sperimentare con il queer pop, cimentandosi per la prima volta con testi in italiano e facendosi influenzare dalle atmosfere della musica nordeuropea, ispirati anche dal sound anni Ottanta dell’eurodance.Il nuovo singolo di Duilio Scalici, “Abramović”, è anch’esso un chiaro segno di cosa dovremo aspettarci dal duo, che collabora insieme al frontman de I Giocattoli al pezzo uscito quasi un mese fa.

Benedetta Caiola

ASCOLTA L’INTERVISTA A SEM&STÈNN:

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61