Stavano registrando il nuovo disco poco prima che arrivasse il lockdown e hanno proseguito la postproduzione nella cameretta di Ramiro Levy, che insieme ad Eduardo Stein Dechtiar e Daniel Plentz fa parte della band.
È quasi pronto il nuovo disco dei Selton, il trio brasiliano che in Italia si è fatto conoscere coverizzando brani di Cochi e Renato ed Enzo Jannacci.
Dopo il successo di Manifesto Tropicale, Ramiro ha fatto quattro chiacchiere con le ragazze di Futura 1993, nel nuovo ciclo di appuntamenti per un “festival radiofonico”.

Selton: un disco sperimentale

“È un disco particolare – racconta Ramiro ai microfoni di Futura 1993 – Sarà diverso dai precedenti, più aperto. Finora abbiamo lavorato con un solo produttore, mentre per questo disco siamo andati in Brasile da un produttore brasiliano, Guilherme Kastrup, con musicisti brasiliani e ci abbiamo portato anche Willie Peyote“.
Oltre al rapper torinese, tra le collaborazioni del disco figura anche Priestess.

Sono passati tre anni dall’ultimo lavoro, Manifesto Tropicale. Un lasso significativo di tempo che è trascorso sia per il riassetto all’interno della band, che si presenta con una nuova formazione senza il chitarrista e cantante Ricardo Fischmann, sia per mettere insieme le tante persone da coinvolgere per le collaborazioni che troveremo nel nuovo disco.
“Stavamo ridefinendo la nostra identità – sottolinea Ramiro – quindi è stato un processo lungo anche per capire cosa ci potevano dare questi input esterni e cosa volevamo fare noi”.

ASCOLTA L’INTERVISTA A RAMIRO LEVY DEI SELTON: