Insieme a Marta Fana abbiamo parlato del salario minimo, a partire dalla proposta del M5S di fissarlo a 9 euro lordi all’ora. Una proposta che ha visto l’opposizione di parti sociali e politiche solitamente contrapposte, riunendo sotto un unico ombrello Lega, Ocse, sindacati e confindustria. Ma in un paese dove la povertà lavorativa continua a crescere il salario minimo dovrebbe essere la battaglia di tutti.

ASCOLTA LE PAROLE DI MARTA FANA:

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61