Capelli aridi come il riccio della castagna? Scopriamo insieme come domare il crespo e ottenere una fluente chioma boccolosa in poche mosse e senza stress.

Avere i capelli ricci è la gioia di molte donne e un cruccio per molte altre, ma la loro sublime bellezza, oltre a regalare grandi soddisfazioni, ripaga dei mille sforzi fatti per prendersene cura. Applicare regolarmente un olio riequilibrante prima dello shampoo è sicuramente un ottimo punto di partenza, mentre l’utilizzo di una maschera specifica al termine del lavaggio donerà alla capigliatura un aspetto più sano e curato.

Attenzione anche all’asciugatura, che andrebbe eseguita sempre a testa in giù e con l’ausilio di un diffusore per donare volume e movimento all’acconciatura. Infine, se i boccoli tendono a elettrizzarsi, un buon prodotto anti-crespo contribuirà alla buona riuscita della messa in piega.

Insomma, di prodotti e trattamenti per avere ricci morbidi e ben definiti ce ne sono a bizzeffe, ma esistono anche degli ottimi metodi fai da te che permettono di ottenere risultati soddisfacenti a casa, senza essere costrette a spendere cifre da capogiro. Vediamo, dunque, quali sono i più efficaci.

Il trucco degli elastici

Per avere ricci senza capricci molte persone ricorrono al ferro arricciacapelli o alla piastra, con il conseguente rischio di indebolire la  fibra capillare a causa dell’esposizione prolungata alle alte temperature. Un metodo alternativo per  ottenere uno styling perfetto senza stressare i capelli è la piega torchon, una tecnica molto semplice ma efficace, che non richiede troppo tempo e nemmeno grande abilità manuale.

Per realizzarla occorrono solo un pettine a coda e degli elastici: dopo lo shampoo tradizionale, pettinate i capelli con delicatezza, in modo da districare eventuali nodi, e dividete la chioma in sezioni.

Prendete una ciocca e arrotolatela su se stessa fissandola con un elastico sulla testa, procedendo in questo modo su tutta la capigliatura. Terminato il lavoro, indossate una retina per tenere fermi i torchon e asciugate i capelli a testa in giù con il diffusore. Una volta asciugati, sciogliete le ciocche e aprite delicatamente i ricci con le mani. Date il tocco finale applicando un po’ di spuma volumizzante o un velo di lacca sulle lunghezze e godetevi la vostra fluente chioma boccolosa.

Styling riccio con la tecnica Plopping

Anche se potrebbe sembrare una parolaccia, in realtà il metodo plopping è una tecnica di styling, facilmente realizzabile tra le mura domestiche, che permette di ottenere capelli ricci e voluminosi senza l’odioso effetto crespo. Come di consueto, lavate i capelli e applicate una maschera anti-crespo da lasciare in posa per il tempo indicato sulla confezione prima di risciacquare con abbondante acqua tiepida.

Terminato il lavaggio, tamponate i capelli con un asciugamano in microfibra per rimuovere l’acqua in eccesso, appoggiate un t-shirt in cotone su un piano orizzontale e appoggiatevi sopra la testa facendo in modo che le ciocche, toccando la stoffa, si “attorciglino” su loro stesse.

A questo punto, avvolgete la chioma con la maglietta e fissatela legando le maniche sopra la fronte o dietro alla nuca. Quindi, lasciate in posa per circa 30 minuti, sciogliete il turbante e procedete con la messa in piega tradizionale utilizzando il diffusore.

Cannucce e bigodini

Per ottenere dei meravigliosi ricci effetto bagnato si possono utilizzare anche delle cannucce in plastica o i tradizionali bigodini. Partendo dai capelli bagnati, arrotolate una ciocca per volta intorno alla cannuccia o al diavolino, fissandola con una pinza a becco o un elastico per treccine. Lasciate in posa per un paio d’ore, sciogliete delicatamente i ciuffi arrotolati scuotendoli leggermente con le mani ed ecco comparire, come per magia, delle onde morbide e fluenti.

Il metodo “stretch”

Un’altra tecnica fai da te molto utilizzata per realizzare i ricci a casa, nonché la più rispettosa del benessere dei capelli, è il metodo “stretch”. Per prima cosa, bisogna applicare un po’ di schiuma volumizzante sulle ciocche umide e “accartocciarle” con le mani o un asciugamano tenendo la testa all’ingiù. A questo punto procedete con l’asciugatura, sempre tenendo la testa in giù, utilizzando il  diffusore e arrotolando i ciuffi intorno alle dita per qualche secondo. Facile no?

Capelli ricci con le trecce

Un ultimo metodo per ottenere una chioma ondulata in modo facile e veloce consiste nel realizzare una o più trecce dopo aver lavato i capelli e applicato un prodotto specifico per lo styling. Fatto questo, asciugate le radici con il phon a velocità media e lasciate le trecce in posa per tutta la notte, fissandole con delle pinze e indossando una cuffia da doccia per evitare che si sciolgano mentre riposate. Al mattino, vi basterà sciogliere i capelli, scuoterli delicatamente con le dita e il gioco è fatto!

Articolo precedenteIntolleranza all’istamina: occhio all’alimentazione, ecco i cibi da evitare
Articolo successivoLa visione di Amoa, curare la vista in Africa