Dalle 15 diretta radio e aggiornamenti sul sito. DIRETTA

18:10 percentuale votanti: risultati definitivi del Ministero:

1° quesito 57,02 %

2° quesito 57,03 %

3° quesito 56,99 %

4° quesito 56,98 %

Scontata vittoria dei SI, con oltre il 94% in tutti i quesiti

17:59 in diretta sui 103.1 fm Sergio Bellucci di Sel: “grande voglia di tornare a esserci, dalle Amministrative fino a oggi. Attenzione però a credere che sia tutto risolto. Le persone quando vengono stimolate a dare una risposta, tendono a spostarsi più a sinistra di quel che votano, imponendo ai partiti di cambiare posizione. Il merito del successo referendario è da dare al web, e in particolare ai social network che hanno raggiunto e coinvolto tante persone. Tutto sta cambiando, ed è stata archiviata la “corsa al Centro”, questo moderatismo strisciante che viene smentito da Referendum e Amministrative.”

17:50 il commento di Filippo Bortolini, presidente dei Verdi bolognesi

17:45 la vignetta di Makkox sul risultato referendario

17:35 Casini, leader Udc: ”Non ci passa per l’anticamera del cervello unirci ad una coalizione barcollante”

17:32 tra le iniziative referendarie, ricorderete Battiquorum, iniziativa per permettere ai fuori sede di votare a Bologna. In molti casi, però, non è stato loro permesso di votare lo stesso. Per saperne di più, Sottobosco.info

17:25 ancora dati dal sito del Ministero: quando mancano ormai poche decine di sezioni, l’affluenza è in tutti i 4 quesiti oltre il 57%, mentre i SI sono in tutti i casi oltre il 94%

17:15 Davide Policastro di Termometro Politico in diretta sui 103.1 fm: “Non ci si aspettava un’affluenza così alta, anche se c’era fiducia per il quorum. Tutti temevano che al Sud non si sarebbe andati a votare, invece anche lì si è superato il quorum. Il fatto che anche una fetta importante degli elettori del centrodestra sia andato a votare, è segno che questi erano temi sentiti. Berlusconi dovrebbe farsi da parte. Il terzo polo può incidere alle elezioni, soprattutto al Senato, vista la difficoltà ad avere una maggioranza solida con questa legge elettorale.”

17:05 Matteo Bortolini, nostro opinionista con Il Pastone e la Garrota, su Radio Città Fujiko: “Evidentemente molti elettori di destra sono andati a votare, e secondo me molti di loro non ne possono più di Berlusconi. La cosa più rilevante è la conferenza stampa di Bersani, con la sua chiara richiesta di andare alle elezioni. Inoltre molti esponenti del Pdl scalpitano, e lo vedremo domenica prossima a Pontida, al raduno della Lega. Ora la sinistra, forse, pensa di poter vincere. Il punto però è cosa farà Berlusconi: si farà da parte?”

16:55 Nota Politica: Bersani: ”Nel Paese bisogna creare fiducia, fiducia per una ripartenza, ma questo possono farlo solo delle elezioni”

16:42 Raffaele Salinari, di Terres des Hommes, in diretta sui 103.1 fm, dichiara: “è stata un’impresa che non si riusciva a realizzare da diversi anni: questo ha un valore politico evidente, perché era anche un referendum abrigativo sul Governo Berlusconi, e conferma il trend delle Amministrative. Un Governo normale si dovrebbe dimettere. Oggi si apre un’ennesima battaglia, dovremo vigilare su quello che fanno i membri del Governo, e capitalizzare tutto questo per dare una spallata all’esecutivo. E per una volta è anche merito della sinistra, non solo demerito della destra. Se il PD ritiene che i voti della Sinistra valgono di più dei voti del Centro, come emerge da Amministrative e Referendum, forse è la volta buona per vincere. Il liberismo è arrivato a un livello brutale anche da noi, e questo voto è un punto di svolta”

16:36 nuovo aggiornamento dei votanti dal sito del Ministero dell’Interno: quando mancano un centinaio di Comuni, il quorum è ormai ampiamente oltre il 57%. Per quanto riguarda i voti, i SI si confermano sempre oltre il 90%

16:27 dal Ministero arrivano i primi dati, per la verità assai parziali, sul voto: i SI superano in tutti i quesiti il 90%

16:22 quando mancano circa 500 Comuni da scrutinare, il quorum si attesta intorno al 57%

16:17 Termometro Politico calcola la percentuale dei votanti, compresi quelli all’estero: sarebbe stato superato il 55%

16:14 La conferenza stampa di Bersani in diretta su http://www.youdem.tv/: «È stato un referendum sul divorzio. Sul divorzio tra gli italiani e Berlusconi»

15:55 Andrea Caselli, comitato bolognese “2 Si per l’acqua bene comune”, è intervenuto sulle nostre frequenze: “Siamo molto contenti, ma questo risultato ce lo aspettavamo. Sarà una “rivoluzione copernicana”, bisognerà riflettere sul modello privatistico. Sarà una fase di cambiamento molto difficile e complessa. Su temi così importanti, la gente partecipa e dovremo imparare molto da questo. Finalmente, dopo il Berlusconismo, si parlerà di cose vere.”

15:55 secondo Termometro Politico, l’affluenza ha superato il 50% in tutte le regioni

15:52 Scajola: “è un segnale di forte disagio verso il Governo”

15:46 superato il 50% dei Comuni scrutinati, l’affluenza sfiora il 57%

15:34 nuovi dati dal Ministero: 2500 comuni scrutinati su 8000, affluenza abbondantemente oltre il 56%

15:31 continua a salire la percentuale dei votanti: dai dati del Ministero, ormai si sfiora quota 56% in tutti i quesiti

15:24 sale la percentuale dei votanti: dal sito del Ministero dell’Interno, tutti i quesiti avrebbero superato il 55%, con il 15% dei Comuni scrutinati

15:22 Termometro Politico: prima proiezione sull’affluenza: 57,5%

15:17 Ministero dell’Interno: i primi dati parziali (tra i 159 e i 195 comuni) vedono un’affluenza intorno al 52%

15:09 La 7: Instant poll EMG: i si sarebbero intorno al 95%

15:03 La 7: Instant poll EMG: affluenza primo quesito tra 54,5 e 59,5%

14:59 La 7: Masia: con il 52,78% di affluenza in Italia il quorum è comunque raggiunto (con affluenza estero al 10%).

14:54 Termometro Politico: Per essere tranquilli sul quorum, anche col voto all’estero, occorre il 53.5%

14:35 Massimo D’Alema, viste le proiezioni, suggerisce una crisi di governo.

14:19 Termometro Politico dice quorum raggiunto “si va verso 55% e oltre”

11:47 Maroni: “Proiezioni dicono che ci sarà il quorum”. Replica del PD: “Parole inopportune”. Concordi con i democratici anche gli altri partiti, e i movimenti, pro-referendum, che vedono nelle parole del Ministro una “tattica” per scoraggiare il voto.

——–

Sono poco più del 41% gli elettori che ieri hanno votato per i 4 referendum su acqua, nucleare e legittimo impedimento. Gli esperti dicono che c’è la possibilità di raggiungere il quorum. A Bologna già stato superato (51%). Si vota fino alle 15 di oggi.

I dati dell’affluenza alle 12.00 di ieri, domenica 12 giugno, erano incoraggianti. L’11% si era già recato alle urne in mattinata. Un dato che di per sè sembra scarso, ma raffrontato alle poche altre occasioni referendarie che avevano superato lo scoglio del 50% (divorzio e finanziamento pubblico ai partiti), risultava in linea.

Ma è in serata, alla chiusura dei seggi, che si è potuto respirare una vena di ottimismo: il 41% degli aventi diritto si è recato a votare e in alcune città, come Bologna, Ravenna, Reggio Emilia, Firenze e Trento il quorum è già stato raggiunto.