MARIONETTE IN LIBERTÀ
Massimo Vitali legge Gianni Rodari

Radio Città Fujiko è lieta di presentare una lettura radiofonica… senza fili!

Arlecchino, Pulcinella e Colombina sono marionette del Gran Teatro diretto dal terribile don Fernando Malvasia. Incapaci di andare in scena per le continue sbornie del loro capocomico, le tre marionette, capitanate dal prode Pulcinella, decidono di fuggire dal paese di Telodomando, alla ricerca della libertà: senza fili, s’intende!

Ma cosa possono fare tre marionette in giro per il mondo, se non recitare?

Così, dopo peripezie a non finire e strani incontri di salmoni traghettatori, merli prigionieri, mugnai severi e gli orsi Ruggero e Sidonia, si ritrovano punto e a capo nel teatrino di don Fernando Malvasia.

Però qualcosa hanno imparato:

“Per liberarsi non basta fuggire
bisogna insieme costruire
una terra senza padroni
né brutti né buoni.
Una terra felice ed onesta
dove nessuno ha i fili in testa.
Se questa terra ancora non c’è
la faremo io e te!”

Illustrazione di Cristina Portolano

PODCAST

Capitolo primo
Qui si presenta la compagnia di don Ferdinando Malvasia

Capitolo secondo
In assenza del padrone si prepara l’evasione

Capitolo terzo
Con una storia e qualche invenzione si fa felice un vecchio Salmone

Capitolo quarto
Le marionette, come ora v’insegno, non hanno sempre il cuore di legno

Capitolo quinto
Di fiori si vive, di vento no: ora udrete come andò

Capitolo sesto
L’Orsa Sidonia e l’Orso Ruggero ballano il valzer del trallallero

Capitolo settimo
Qui torniamo a Telodomando e abbiamo notizie di Don Ferdinando

Capitolo ottavo
Chi fa ritorno in compagnia nel taschino del sor Malvasia?

Capitolo nono
Avventura di Arlecchino Ferroviere… ma per pochino

Capitolo decimo
Come fu che Pulcinella inventò la mozzarella

Capitolo undicesimo
Vedremo chi ultimo riderà, Signor Lucifero e Sacra Maestà!

Capitolo dodicesimo
Vogliamo una terra felice e onesta dove nessuno ha un filo in testa

 

***

Ideazione, voce recitante e produzione: Massimo Vitali
Voce sigla e capitoli: Giulia Zucchini
Regia: Stefano Migliore
Locandina: Cristina Portolano