Il potenziamento muscolare, ovvero l’insieme degli esercizi mirati ad aumentare la massa muscolare, viene scelto e praticato da tantissimi sportivi. Quando il corpo ha bisogno di rafforzarsi e aumentare la propria massa muscolare, quando ci si prepara ad affrontare un’intensa attività fisica continua, si ha bisogno di sfruttare i vantaggi del potenziamento muscolare.
Una massa muscolare sufficientemente sviluppata riesce a sopportare meglio gli sforzi atletici e, allo stesso tempo, aumenta le risposte rapide del metabolismo interno. Vediamo insieme quali sono i principali vantaggi connessi alla pratica del potenziamento muscolare e quali sono gli esercizi che portano ad ottenere risultati concreti.

Qualunque sia il motivo che vi spinge ad agire, ricordate di prestare sempre massima attenzione alla reazione del corpo dopo ogni esercizio. I muscoli che subiscono il potenziamento devono essere trattati nel modo giusto, senza pretese eccessive e senza sforzi pericolosi.

I benefici del potenziamento muscolare

Il potenziamento muscolare viene spesso definito come un “programma di preparazione atletica”. Il suo obiettivo è quello di aumentare la massa muscolare magra, attraverso lo svolgimento di specifici esercizi mirati.
È importante che gli esercizi e gli strumenti associati vengano sottoposti al controllo di una figura esperta (un personal trainer ad esempio), che sarà in grado di tranquillizzarvi sul corretto svolgimento dell’attività atletica.
Di seguito, tutti i principali vantaggi e benefici connessi alla pratica del potenziamento muscolare: L’aumento della massa muscolare porta con sé un’immediata riduzione del rischio di infortuni; Le articolazioni vengono protette dalla massa, che acquista tonicità e resistenza,
evitando incidenti e problemi di vario tipo; Il potenziamento muscolare contribuisce alla riduzione dei dolori come il mal di schiena,
spesso causato da un carico eccessivo posto alla base della colonna vertebrale; L’attività atletica svolta in seguito ad un percorso di potenziamento muscolare diventa più rapida e più efficiente; I muscoli rinnovati riescono a gestire meglio l’energia di riserva e affrontare l’allenamento con forza e determinazione.

Esercizi pratici per il potenziamento

Ma fermiamoci ora ad osservare più da vicino gli esercizi pratici che permettono di
raggiungere l’obiettivo del potenziamento muscolare. Gli esercizi per il potenziamento puntano ad aumentare la resistenza del muscolo,
attraverso la somministrazione progressiva di pesi via via più consistenti. È importante procedere per gradi, aiutando il muscolo ad abituarsi alla sua “nuova vita”, aumentando il carico solo quando ci si sente assolutamente pronti.

Esercizi per le gambe:

Il potenziamento muscolare può essere mirato ad una zona specifica del corpo, oppure a tutto il corpo
Nel caso specifico delle gambe, gli esercizi consigliati sono quelli a corpo libero.
Soprattutto squat, affondi, plank e sid leg lift (sollevamento della gamba di lato). Devono essere eseguiti in sessioni di circa un minuto, che distano tra loro più o meno venti secondi.

Esercizi per le braccia:

Nonostante il pensiero comune, i piegamenti sulle braccia non sono l’unico esercizio utile per il potenziamento muscolare della zona delle braccia. La maggior parte degli esercizi può essere svolta grazie all’aiuto di piccoli pesi (che aumenteranno di volta in volta).
Le trazioni con manubri, le alzate frontali con manubri e i curl con manubri sono perfetti per lo scopo, non troppo complessi e estremamente funzionali.

Articolo precedenteTorna “Agosto con noi” dal 3 al 16 agosto a Ozzano
Articolo successivoBiblioteche (universitarie) Bologna