Pearl Jam: un nuovo traguardo

Successivamente alla pubblicazione del nuovo singolo “Dance of the Clairvoyants” avvenuta il 22 gennaio, i Pearl Jam non aspettano ad annunciare il loro nuovo album “Gigaton”, annuncio fatto in grande stile alla NeueHouse di Los Angeles. Qui la band capitanata da Eddie Vedder esegue interamente la nuova tracklist proposta, riscontrando nel pubblico un caldo stupore visto la durata del disco che, con i suoi oltre 57 minuti, segna il traguardo di album più lungo nella storia della rockband.

Da Seattle al successo

Come le band nate a Seattle negli anni ‘90, anche i Pearl Jam condividono le varie influenze punk e metal tipizzate nel grunge, anche se si discosteranno da queste, avvicinandosi al rock classico degli anni ‘70. Trovano il successo nella storia del rock creando una delle “tre vie del grunge”; il loro seguito porterà ad una carriera con oltre 60 milioni di copie vendute in tutto il mondo, ma il loro rapporto con l’ascesa verso l’Olimpo della musica è complesso e non manca di difficoltà.

L’atteggiamento anticonformista e l’impegno sociale e politico verso iniziative benefiche sono testimoniati nella discografia: ricordiamo Riot Act (atto di rivolta) e il suo contenuto fortemente politico, ma anche i concerti in appoggio ai famigliari delle vittime degli attentati dell’11 settembre 2001 e alle vittime dell’uragano Katrina.

Le nuove sonorità di Gigaton

Distaccandoci dalla storia già scritta, ora la band sembra avere in serbo per il suo pubblico un album che accoglie sonorità differenti, come quelle di un organo di metà ottocento e rimandi a culture a noi più lontane echeggiate nelle percussioni della kalimba africana. Le critiche però non sembrano mancare e in molti già gridano al plagio nei confronti di artisti come Talking Heads o David Bowie, viste le sonorità più psichedeliche ricreate.

Se il nuovo album presenta un leggero cambio di stile sul lato musicale, non sembra valere lo stesso per il contenuto dei brani, ancora impegnati e tesi a diffondere un messaggio di pace e rivalsa contro le ingiustizie di tutti i giorni. Nel nuovo singolo, ad esempio, Vedder canta: “I numeri del calendario continuano a cadere sul pavimento, siamo bloccati nelle nostre scatole, Windows non si apre più”.

“Gigaton”, l’undicesimo album in studio dei Pearl Jam, sarà prodotto da Republic Records ed uscirà il 27 marzo. Attendiamo con fermento questa nuova pubblicazione, alla ricerca di qualche pretesto in più per andare al loro concerto il 5 luglio all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola.

Tracklist di Gigaton:

Qui sotto trovate la tracklist del nuovo album Gigaton:

01. Who Ever Said;
02. Superblood Wolfmoon;
03. Dance of the Clairvoyants;
04. Quick Escape;
05. Alright;
06. Seven O’clock;
07. Never Destination;
08. Take The Long Way;
09. Buckle Up;
10. Comes Then Goes;
11. Retrograde;
12. River Cross;

Gabriele Vattimo