””/

È online OpenDDB, la nuova piattaforma multilingue di Distribuzioni dal Basso. “Il nostro obiettivo rimane lo stesso, ed è quello di diffondere opere in Creative Commons di autori indipendenti. Ma da oggi tutto quello che in questi anni abbiamo cercato di costruire e di diffondere inzierà a parlare più lingue”.

OpenDDB, online dalle 13 di oggi, è la nuova piattaforma di Distribuioni dal Basso, che nasce con l’obiettivo di estendere la rete di autori indipendenti e utenti oltre i confini nazionali. “OpenDDB – commenta Andrea Paco Mariani di Distribuzioni dal Basso – per il tipo di immaginario che abbiamo costruito in questi anni sarà la prima piattaforma di questo tipo in Europa. Per fortuna non siamo gli unici ad occuparci di utilizzo del Creative Commons, ma il nostro metodo di distribuzione e il nostro ragionamento sull’accessibilità, garantita tramite una donazione libera e responsabile sono qualcosa che non c’è in altri portali“.

Distribuzioni dal Basso esiste da più di tre anni, e da allora è già cresciuta molto. Ai primi autori, tutti documentaristi, si sono aggiunti musicisti, scrittori e giornalisti, e le opere in catalogo da qualche mese sono più di cento. “La cosa molto bella – sottolinea Mariani – è che anche dal punto di vista delle relazioni con gli utenti del web, attraverso il sistema delle donazioni, siamo riusciti a trovare un modo per costruire relazioni responsabili nel luogo dove le relazioni sono meno responsabili in assoluto, ovvero il web“.

Con OpenDDB l’intento è quello di crescere ancora, e di farlo in più lingue e in tutti i Paesi europei. “Per ora – racconta Mariani – abbiamo dei contatti soprattutto con la Francia e con il Belgio. In particolare a Bruxelles è già nato un gruppo territoriale che ci aiuterà a portare OpenDDB anche a livello di territori locali attraverso proiezioni, momenti di workshop e tanto altro”.

Anna Uras