Inizia oggi alle 13 una nuova avventura radiofonica per provare ad affrontare e superare insieme le situazioni di crisi.

Puoi ascoltare o scaricare tutte le trasmissioni andando in fondo all’articolo.

Cosa accomuna la scomparsa di una persona cara, la fine di un amore, il fallimento di un’azienda o la disoccupazione, un taxista furioso ed una banda di ragazzini che dialoga con le spranghe?

Si può riassumere in una parola: PERDITA. Vogliamo partire proprio da qui perché sono tante le perdite a cui siamo sottoposti nel quotidiano a maggior ragione in un periodo di crisi economica come quello che stiamo attraversando ormai da anni. Ma al contrario di quello che si può pensare ed immaginare quando si è coinvolti dalla tempesta emotiva negativa che si genera, si tratta di fasi assolutamente superabili e che, attraverso un percorso di elaborazione, possono assumere il segno positivo.

Vogliamo parlarne insieme perché innanzitutto è un modo per sentirsi meno soli e poi perché la radio, come la intendiamo noi, è anche servizio alla sua comunità. L’obiettivo è rompere il muro di isolamento individuale e il pessimismo che ne consegue per recuperare il senso di collettività e di condivisione sociale.

Ci avvarremo della competenza dell’associazione Rivivere e del quotidiano lavoro sul campo della “Clinica delle situazioni di crisi”. In studio infatti sarà presente il prof. Francesco Campione . Con lui partiremo da fatti di attualità per approfondire di volta in volta le varie piege e sfaccettuature degli stati di crisi a 360 gradi andando a scoprire ambiti insospettabili. Fondamentali saranno anche i contributi di voi ascoltatori attraverso domande, racconti di esperienze, commenti e sollecitazioni. Attendiamo quindi i vostri interventi che potrete effettuare telefonando allo 051 346458 oppure inviando un sms al 333 1809494 oppure inviando una mail a amicidirivivere@gmail.com 

A partire dal 9 ottobre 2013 ogni mercoledì dalle 13 alle 14. Vi aspettiamo per fare due chiacchiere!

Ascolta i podcast…

oppure scarica le puntate! (per scaricare clikka con il tasto destro sul titolo della puntata e scegli “salva con nome”)

Prima puntata – Introduzione 

Seconda puntata – Migrazioni 

terza puntata – Migrazione e identità 

quarta puntata – Omofobia 

quinta puntata – L’Identità 

sesta puntata – Vittime e Carnefici

settima puntata Violenza sulle donne

ottava puntata – Decostruzione della violenza

nona puntata – Che cos’è l’amore

decima puntata – I “limiti” dell’amore

undicesima puntata – Superamento delle crisi in amore 

dodicesima puntata – Democrazia del disagio esistenziale 

tredicesima puntata – Disagio in cassa integrazione 

quattordicesima puntata – Disagio da “plurilavoro”  

quindicesima puntata – Suicidio da lavoro? 

sedicesima puntata – Non è un mondo per “delicati”? 

diciassettesima puntata – L’insulto è importante? 

diciottesima puntata – Il disagio dei Neet (né studenti né occupati) 

diciannovesima puntata – “La grande bellezza” 

ventesima puntata – Madre assassina 

ventunesima puntata – Sfogare la rabbia 

ventiduesima puntata – 5 minuti al giorno di comprensione 

ventitresima puntata – Politica e leader 

ventiquattresima puntata – Speranza e inerzia 

venticinquesima puntata – Provare invidia 

ventiseiesima puntata – Ricevere invidia 

ventisettesima puntata – La squadra del cuore 

ventottesima puntata – Voto e partecipazione 

ventinovesima puntata – Disoccupazione come opportunità 

trentesima puntata – Lavoro per migliorare la vita di tutti 

trentunesima puntata – “La banalità del male” 

trentaduesima puntata – Competizione e riti collettivi 

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61