Disponibile in digital download, Non Succede Quasi Mai è il nuovo singolo di Cabrio che anticipa l’Ep duepuntozero. Una scrittura del tutto personale, quella di Cabrio, che vede nell’ironia la chiave di lettura di ogni brano. Ed ecco che Non Succede Quasi Mai è una canzone che parla d’amore, ma che lo fa a modo suo guardando il rapporto tra due persone proprio attraverso una lente ironica.

Scritta da Marcello Ubertone, “Questa canzone mi è piaciuta subito, non appena l’ho cantata l’ho sentita mia. È il pezzo che apre i miei live – chiosa Cabrio – Come dice Marcello, questo brano è un elogio dell’improbabilità. È accettare il rischio che una storia d’amore sia improbabile e che per questo si possa trasformare in ‘Kill Bill’, film di Quentin Tarantino in cui non hanno risparmiato schizzi di sangue”.

Cabrio: l’intervista

Ai nostri microfoni Cabrio si è definito una persona improbabile e ci ha raccontato di quando in quattro e quattr’otto decise di trasferirsi in Svizzera, a Lugano. Una vita on the road – la sua – che lo ha portato più volte ad attraversare lo stivale e che ha determinato, in qualche modo, il suo nome d’arte. Il desiderio era, infatti, quello di scegliere un nome che potesse ricordare il concetto di strada e di viaggio. Così tra sterzo, marmitta, cambio, ecc., insieme ad un produttore, scelsero di omaggiare la celebre decappottabile optando per ‘Cabrio’.

Il suo nuovo singolo, Non Succede Quasi Mai, entrerà a far parte di duepuntozero, un nuovo Ep in uscita nei prossimi mesi che conterrà anche Penso a lei e L’anello sul tavolo. A chiudere il lavoro, infine, ci sarà un brano inedito ed una ghost track che rappresenterà, a livello narrativo, la chiave di volta dell’intero progetto.

Nuovi aggiornamenti anche per #ACasadiCabrio, il format online che il giovane cantautore siciliano ha portanto avanti su instagram durante il lockdown: “Inizialmente il desiderio era quello di rallegrare i pomeriggi dei miei amici. Il format non era nato come un vero e proprio festival. Insieme a Francesca Binfarè abbiamo, poi, deciso di creare una vetrina per gli artisti emergenti come me. Adesso stiamo decidendo il futuro di questo format. Sicuramente ci sarà un seguito!”.

Angelo (in arte Cabrio, N.d.R.) ci ha, infine, annunciato la nascita degli 883Me, una tribute band degli 883 che proporrà in giro per le città le canzoni più conosciute del celebre gruppo musicale, questa volta in chiave acustica.

Lorenza Ferraro

ASCOLTA L’INTERVISTA A CABRIO: