La band al Tpo il 28 settembre per presentare l’ultimo album “Noblesse Oblige” e festeggiare gli vent’anni di carriera.

La punk band più conosciuta d’Italia torna a Bologna sul palco del Tpo, dopo l’uscita del suo ultimo album: “Noblesse Oblige”, uscito nel gennaio scorso. L’energia, l’irriverenza e l’impegno dei Punkreas sarà dunque sul palco del centro sociale di via Casarini venerdì prossimo 28 settembre. Ingresso a 10 euro senza prevendita.
Il disco, a quattro anni di distanza dall’ultima fatica in studio, è stato registrato agli studi della Cellar Door Station, con il fonico di fiducia Gianluca Amendolara, mentre presso il TransEuropa Studio di Torino e sotto la supervisione di Carlo Rossi (Caparezza, Nina Zilli, 99 Posse, Baustelle, Negrita), sono state riprese le voci, gli interventi dei fiati, gli overdubs ed è stato completato il missaggio finale.
Alla realizzazione del disco hanno inoltre partecipato Luca “Zulu” Persico, frontman dei 99 posse, nel brano “Polenta & Kebab”, la sezione fiati dei BlueBeaters in “La fine del mondo” e “Aperitivo”.
 
Sembra ieri, eppure sono già più di vent’anni che i Punkreas sono sulla scena musicale italiana. Ad un anno di distanza dalla pubblicazione di “Paranoia Domestica Live“, il dvd dal vivo per festeggiare vent’anni di carriera, i Punkreas tornano sulla scena musicale con un nuovo album di inediti previsto per il prossimo 31 gennaio 2012. Il disco, in uscita a quattro anni di distanza dall’ultima fatica in studio, si intitola “Noblesse Oblige” ed è stato registrato agli studi della Cellar Door Station, con il fonico di fiducia Gianluca Amendolara, mentre presso il TransEuropa Studio di Torino e sotto la supervisione di Carlo Rossi (Caparezza, Nina Zilli, 99 Posse, Baustelle, Negrita), sono state riprese le voci, gli interventi dei fiati, gli overdubs ed è stato completato il missaggio finale.
Alla realizzazione del disco hanno inoltre partecipato Luca “Zulu” Persico, frontman dei 99 posse, nel brano “Polenta & Kebab”, la sezione fiati dei BlueBeaters in “La fine del mondo” e “Aperitivo”.