L’uccisione di George Floyd da parte della polizia di Minneapolis hanno scatenato rivolte in tutti gli Stati Uniti. La comunità nera è stanca del razzismo endemico e strutturale e, al grido di “enough is enough” ha iniziato a battersi attivamente affinché le vite nei neri contino, Black Lives Matter, come dice lo stesso nome del movimento nato nel 2014.
Un altro degli slogan molto utilizzati, che ha un’origine storica, è “No justice, no peace”, non c’è pace senza giustizia. Ed è da questa dichiarazione d’intenti che prende il nome lo speciale che Radio Città Fujiko dedica alla rivoluzione antirazzista cominciata negli Stati Uniti.

No justice, no peace: lo speciale di Radio Città Fujiko

Domenica 7 giugno, alle 18.00, trasmetteremo uno speciale radiofonico fatto di musica e parole. Abbiamo scelto di dare spazio ai protagonisti e di non aggiungere altri commenti.
Per un’ora, dunque, andranno in onda i discorsi in lingua originale di attiviste e attivisti del movimento Black Lives Matter, come Tamika Mallory, le prese di parole spontanee raccolte durante le rivolte di questi giorni, le parole della famiglia di George Floyd, in particolare della moglie Roxy, l’orazione funebre del pastore Al Sharpton durante il funerale, le prese di distanza di alcuni esponenti della polizia dalle posizioni del presidente Donald Trump, il commento della deputata socialista Alexandria Ocasio-Cortez ed altre voci.

Ad accompagnare le parole ci saranno le musiche di artisti ed artiste che si sono spesi per la causa antirazzista. Da Nina Simone ad Aretha Franklin, dai Rage Against the Machine ai Public Enemy, dai Beastie Boys a Ben Harper, dagli Nwa ad Anthony Hamilton & Elayna Boynton. Le musiche saranno in dialogo con le parole, nel tentativo di creare un’atmosfera capace sia di far riflettere che di muovere emozioni ed empatia.
Per ascoltare lo speciale è possibile collegarsi sui 103.1 fm di Radio Città Fujiko per Bologna e provincia o accedere allo streaming sul sito.