Dal 16 febbraio al 26 aprile, al Cinema Europa, torna per la quarta edizione “Mondovisioni”, la rassegna di documentari selezionati da Internazionale. Sullo schermo l’attualità sociale e politica, curata da CineAzienda, in collaborazione con Kinodromo e Sfera Cubica. Oggi il party “Sostieni Mondovisioni”.

“Mi si è aperto un mondo” ci viene da esclamare ogni volta che veniamo a conoscenza di qualcosa di nuovo e utile per la nostra esistenza.
Dal 16 Febbraio a spalancarsi sarà una finestra sulla realtà che, scostando le tende, ci consentirà di vedere degli scorci di attualità sociale e politica, permettendo così al nostro sguardo e alla nostra mente di allargare il loro campo di percezione, per arrivare a vedere e a conoscere aspetti poco conosciuti del mondo contemporaneo. Una finestra dunque che ci aprirà sì un mondo ma anche al mondo.

Questo avverrà con la rassegna documentaria di Internazionale “Mondovisioni” (non poteva chiamarsi altrimenti) che torna a Bologna per il quarto anno, proponendo, in collaborazione con Kinodromo e Sfera Cubica, la proiezione di sei documentari che hanno l’intento di delineare il presente, con una sovraimpressione di ombre del passato e qualche visione del futuro.

I documentari, già presentati in anteprima nazionale al Festival di Internazionale a Ferrara, saranno proiettati al Cinema Europa (via Pietralata 55)  dal 16 febbraio al 26 aprile 2016 con cadenza bisettimanale (martedì, con eccezione di lunedì 29/02).

I documentari selezionati da CineAgenzia e da Internazionale presentano varie tematiche e varie ambientazioni, dal problema dei narcotrafficanti in Messico, all’FBI nell’America di oggi, alla Cina nella città in rovina di Datong, alla vita di un giornalista iraniano alle prese con la lotta per la libertà di espressione. Nonostante l’ampiezza e la diversità di luoghi e tematiche uno dei fili conduttori che lega i sei documentari è la “necessaria attualità”, come ci ha spiegato Chiara Caporicci di Sfera Cubica, ovvero la volontà di raccontare le realtà a noi contemporanee, per di più sconosciute, sia per mancanza di informazione da parte dei media, sia  perché a volte ci sembrano realtà così lontane ed estranee da non essere oggetto di interesse.

Un secondo elemento, ma non meno importante, che fa da fil rouge ai sei documentari, strettamente legato alla tematica dell’attualità, è la questione dei diritti umani, analizzati in particolar modo nel rapporto tra società e potere.
Un’iniziativa impegnativa, con documentari di alta qualità di contenuto, ma anche di regia; rassegna da non perdere,  per arricchire il nostro bagaglio culturale e per diventare più consapevoli di ciò che siamo e di ciò che ci circonda.

Oggi, venerdì 5 febbraio, presso il LOFT (via San Rocco 16/c), la nuova sede dell’Associazione Kinodromo, alle 19.00, si terrà il party con dj set “Sostieni Mondovisioni”, la festa di finanziamento per l’iniziativa. Durante la serata sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento alla rassegna.
Le proiezioni cominceranno alle 21.15, dopo un aperitivo a partire dalle ore 20.00 e una piccola introduzione di contestualizzazione del documentario che verrà proiettato.

Ilaria Cecchinato

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61