Oggi, nelle frequenze di 103.1 abbiamo intervistato MIGLIO, la nuova scommessa femminile di Matilde Dischi. MIGLIO è il nome d’arte di Alessia Zappamiglio, giovane cantautrice che si contraddistingue per un linguaggio diretto che arriva come un pugno nello stomaco.

Dopo il fortunato esordio di Pianura padana e la conferma di Pornomania, torna a settembre per prolungare l’idea di un’estate di cui non abbiamo mai sentito così forte la mancanza con il nuovo singolo Bagno Paradiso, uscito lo scorso 11 settembre.

MIGLIO è una fotografia scattata con l’usa e getta della Kodak.

MIGLIO è un dvd preso in affitto da Blockbuster.

MIGLIO è uno schiaffo in faccia che ti arriva come una carezza.

MIGLIO è il tè al posto del caffè.

MIGLIO racconta istantanee di vita quotidiana, a volte è incazzata, ma non sempre. Ha la testa sospesa e il cuore stretto tra i denti.

Bagno Paradiso: una dedica alla Riviera Adriatica

Il brano, prodotto da Laurino, è il terzo singolo dell’artista bresciana che, con sonorità che ricordano gli anni ‘80, è capace di farci percepire il sapore dell’estate anche a settembre. In quest’estate insolita, dove il tempo sembra essersi fermato, vorremmo che durasse di più questa sensazione di normalità.

“Ho scritto Bagno paradiso e subito dopo avevo voglia di ballarla. Bagno Paradiso è l’esigenza di andare verso il mare e non pensare più a niente. C’è la Riviera Adriatica, ci sono i pernottamenti a pensione completa e i bomboloni a un euro dopo le 22. C’è Tondelli, nei libri che ho letto. Ho mischiato il folklore di un immaginario che mi ha sempre affascinata insieme al desiderio di passare una giornata con te, al mare.”

Con queste parole Miglio descrive Bagno Paradiso, brano in cui si descrive una Riviera Adriatica piena di contraddizioni e di meraviglia. Il pezzo è stato scritto ad aprile, in piena quarantena, periodo in cui la cantautrice aveva voglia di andare al mare ma poteva solo immaginarlo. E’ stato proprio da quella voglia di evadere che è nata Bagno Paradiso.

Tra gli scrittori che influenzano il suo modo di scrivere testi c’è Tondelli, autore che la cantante stima molto e da cui trae grande ispirazione.

Facciamo un salto indietro nel tempo…

MIGLIO racconta di essere cresciuta a “pane e musica” grazie a suo padre che fa il musicista e che sin da piccola l’ha introdotta all’interno di questo mondo.

All’età di 12 anni ha iniziato a suonare i primi strumenti, successivamente ha frequentato il Liceo Artistico ma, dopo aver terminato gli studi, ha deciso che il suo posto in futuro sarebbe stato sopra un palco. Dichiara di non avere un piano B e si augura che il piano A su cui sta facendo affidamento la porti sempre più in alto, continuando ad andare nel migliore dei modi.

La cantautrice bresciana rivela che a breve dovrebbe uscire un altro singolo e che entro marzo/aprile 2021 dovrebbe uscire il nuovo album, al quale sta già lavorando insieme al suo team.

Nel frattempo ascolta Bagno Paradiso su Spotify.

ASCOLTA L’INTERVISTA A MIGLIO: