Una giornata di sciopero generale per chiedere un futuro per l’industria che parta dalla voce e dalle istanze dei lavoratori. È la chiamata unitaria di Fim, Fiom e Uilm, che il 14 giugno saranno in piazza a Milano, Firenze, e Napoli. Bologna, che si unirà alla manifestazione di Firenze, partirà con più di 20 pullman da tutta la città metropolitana. Ne abbiamo parlato con Michele Bulgarelli (Fiom), Roberta Castronuovo (Fim) e Luigi Zanini (Uilm).

ASCOLTA LE PAROLE DI BULGARELLI, CASTRONUOVO E ZANINI:

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61