Siamo lieti di comunicarvi che prende il via la quinta stagione del Mercato Sonato – l’ex mercato rionale di Bologna che l’Orchestra Senzaspine, in collaborazione con il Comune e il Quartiere San Donato – San Vitale, ha trasformato in un teatro urbano unico nel suo genere in Europa – che inaugura da oggi, mercoledì 30 settembre, a domenica 4 ottobre, dopo la pausa causata dall’emergenza sanitaria, con la rassegna “Mercato Sonato – Immaginari periferici”, frutto dell’omonimo progetto vincitore del bando “CREATIVE LIVING LAB – II edizione” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del MiBACT.

Obiettivo dell’intero progetto è dare nuova centralità urbana alla musica classica, ai giovani, alle espressioni creative e alle sperimentazioni, a partire dalla trasformazione di uno spazio pubblico di periferia, che vuole diventare un valore aggiunto per il quartiere e per l’intera città.

Gli spazi dell’ex mercato rionale sono stati assegnati nel 2015 dal Comune di Bologna all’Associazione Culturale Senzaspine, vincitrice del bando Incredibol! 2014 di Palazzo d’Accursio e di Culturability 2015 della Fondazione Unipolis.

Le cinque giornate inaugurali del Mercato Sonato

Le cinque giornate d’inaugurazione saranno animate da performance di musica, teatro, arte ed illustrazione.

Sarà l’Orchestra Senzaspine a fare gli onori di casa mercoledì 30 settembre alle 21, regalando alla cittadinanza un concerto interamente gratuito. Diretta da Matteo Parmeggiani, l’Orchestra coinvolgerà gli spettatori con il conduct us, in cui i più temerari potranno mettersi in gioco e accettare la sfida di salire sul podio a dirigere la compagine orchestrale.

Giovedì 1° ottobre alle 21.30 è la volta di Mitica. Narrazione elettrica, uno spettacolo inedito nato dal dialogo con gli abitanti del quartiere e interpretato dalle parole e dai gesti di Andrea Acciai, che, accompagnato dalle sonorità di Giuseppe Franchellucci (violoncello ed effetti), Stefania Megale (sax, synth e voce) e Francesco Paolino (chitarra ed elettronica), racconta il mito di una metropoli che mira a riformulare la propria identità e la comunità nella quale potersi riconoscere. Un mito che possa essere da sostegno anche a forme di resistenza alla contemporaneità e ai periodi di crisi che talvolta essa contempla.

Le musiche inedite del collettivo Istantanea Ensemble – a metà tra scrittura e improvvisazione – accompagneranno le illustrazioni di Stefano Ricci nella serata di venerdì 2 ottobre alle 21.30, dando voce e sguardo a un quartiere che vive tra contrasti e incastri di mondi, e guidando il pubblico in un percorso di indagine sonora e visiva del territorio che circonda il Mercato Sonato.

Dopo il successo di Opera MasNada dello scorso anno, sabato 3 e domenica 4 ottobre alle 18 e con replica alle 21.30MagdaClan Circo e Orchestra Senzaspine tornano a calcare insieme il palcoscenico del Mercato proponendo un concerto-spettacolo intitolato Sinfonia Circense, in cui la musica classica e l’immaginario del circo si intrecciano nella poetica popolare e contemporanea.

Dopo le giornate inaugurali riprende la ricca programmazione del Mercato Sonato – curata anche quest’anno dall’Associazione Gentle Freak Bros – con un cartellone dove sempre è centrale il dialogo interculturale, l’impegno sociale, il rapporto sempre più saldo con il quartiere e i momenti di incontro e scambio tra arti e generi musicali differenti.

Il calendario completo degli eventi

Per assistere all’evento è necessaria la prenotazione sul sito.

L’ingresso al Mercato Sonato è accessibile esclusivamente presentando la tessera Arci 2020/2021. Per informazioni e dettagli scrivere a info@senzaspine.com.

Tutte le attività verranno svolte nel rispetto delle normative vigenti per garantire la sicurezza e la salute del pubblico, degli artisti e dei lavoratori.

INTERVISTA A TOMMASO USSARDI: