Sei musicisti che hanno fatto la storia che porteranno in città grandi momenti dell’hard bop.

Una cucina tradizionale che ha tutto il sapore della classe.

Who:        THE COOKERS    
What:        hard bop        
When:      Sabato 5 novembre        
Where:     Bologna, Unipol Auditorium, ore 21:15
Why:        Il festival di Blogna festeggia l’arrivo di un gruppo di musicisti che rappresentano davvero un pezzo della storia del jazz degli anni ’60 e ’70:

infatti sotto il curiso nome “the Cookers” (i fornelli) in realtà si celano dei master chef del jazz moderno e dell’Hard bop, a cominciare dal bassista Cecil McBee, classe 1935 che ha attraversato tutti i nomi più prestigiosi di quegli anni:  Miles Davis, Andrew Hill, Sam Rivers, Jackie McLean, Wayne Shorter, Charles Lloyd, Yusef Lateef, Keith Jarrett, Freddie Hubbard, Elvin Jones e Pharoah Sanders, tanto per citarne alcuni. Segue il batterista Billy Hart (1940) con un altrettante palmares davvero invidiabili, ad esempio Wayne Shorter, Chick Corea o Joe Zawinul. Un anziano ancora “in palla”, ad ascoltare il cd prodotto al fianco di Ethan Iverson  al pianoforte. Al sax tenore quel Billy Harper che, tra le altre importanti collabrazioni, ha preso il posto di Clifford Jordan nello splendente gruppo di Max Rach degli anni ’70.
Risalendo le date di nascita troviamo Craig Mitchell Handy, tenore post bop, anch’egli in possesso di un incredibile biglietto da visita  grazie  alle collaborazioni con Wynton Marsalis, Roy Haynes, Abdullah Ibrahim, Joe Henderson, Betty Carter,e Dee Dee Bridgewater.
Al Piano Antonio Faraò ben prenderà il posto del pianista George Cable, inizialmente previsto nel gruppo


ancora …

Bologna, Museo Internazionale e Biblioteca della Musica, ore 17

 JAZZ INSIGHTS 2016
 Un progetto del Museo Internazionale e Biblioteca della Musica di Bologna
 a cura di Emiliano Pintori
THE FIRST LADY OF SONG
Dedicato a Ella Fitzgerald – Special guest Chiara Pancaldi

Ascolta l’intervista ad Emiliano Pintori sulla figura di Ella Fitzgerald


                ————————————————————————————————

                        per leggere i nostri reportage dal festival clicca qui 

                 ———————————————————————————————–

Bologna la Città della Musica
Al Festival Jazz di Bologna e non solo: sotto le due torri sono passati tantissimi protagonisti della musica, dentro e fuori il jazz. Tra i tantissimi artisti che hanno calcato i nostri palcoscenici ricordiamone alcuni.

Bruniferd:

Anche Radio Citta’ Fujiko ha voluto contribuire a creare mille suoni in città, in particolare quando nella primavera del 1990, in collaborazione con l’allora rivista “Musiche” diretta da Alessandro Achilli, presentammo una serie di concerti di nuovi espnenti della cosiddetta area eterodossa, un sound nn definibile se non fuori da ogni scheema precostituito. Molti di questi artisti poi si affermarono anche davanti al grande pubblico. Ad esempi il duo Brunifer (Ferdinand Richard el-b,voc, Bruno Meillier reeds, si esibì  mostrando un interplay sofisticato per palati esigenti. Non a caso a Ferdinand Richard furono commissionate le musiche dei giochi olimpici del 1992 di Albertville, dove l’artista mstrò tutte le sue capacità di creazione ed orchestrazione. Ascoltiam un momento di quel concerto di Radio Citta’Fujiko presso l’Associazione Italia-Francia