Da tecnico elettronico con la passione per il reggae ed il dub Neil Fraser ha iniziato a produrre musica agli inizi degli anni ottanta divenendo ben presto uno dei più accreditati anelli di congiunzione tra l’estetica del dub giamaicano degli anni settanta di Lee Perry e King Tubby ed il futuro di questo genere. La sua etichetta da sempre indipendente Ariwa ha realizzato più di cento albums tra cavalli di battaglia dell’etichetta come Macka B e Aisha, superstars della storia del reggae come Horace Andy, U Roy, Yabby You, Pato Banton o Johnny Clarke ma soprattutto i suoi visionari dub albums dal tocco inconfondibile al mixer. Il suo innato talento al mixer è stato richiesto da stars della musica internazionale come Sade, gli ORB, KLF, Beastie Boys, Jamiroquai, Rancid, Depeche Mode, Perry Farrell ed i Massive Attack per i quali il Professore Pazzo ha smontato e rimontato pezzo per pezzo con il titolo di ‘No protection’ il loro classico album ‘Protection’. Mad Professor è in città per una Live Dub Session che si terrà venerdì 19 settembre al Laboratorio Crash di Via Della Cooperazione

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61