Come già anticipato nell’articolo precedente, dedicato alla prevenzione e ad uno degli strumenti diagnostici più importanti ovvero l’ecografia, la salute è un bene comune e si ottiene solo cooperando gli uni con gli altri.

Spesso dei semplici dolori alla cervicale possono con il tempo diventare delle vere e proprie patologie invalidanti. Molti però non sanno dell’esistenza di una soluzione a queste problematiche, la quale è poco invasiva e soprattutto va a risolvere il problema senza l’utilizzo dei medicinali. Oggi andremo a parlare di una branca della medicina riabilitativa: la fisioterapia.

Che cosa si intende per fisioterapia?

La fisioterapia è una branca della medicina a tutti gli effetti, una terapia medica con scopo preventivo, curativo e riabilitativo. Grazie alla manipolazione di professionisti e specifici trattamenti, è in grado davvero di risolvere molte patologie.

Gli interventi terapeutici possono essere molteplici: terapia fisica, terapia manuale/manipolativa, massoterapia, terapia posturale, chinesiterapia e altre. Anche i campi di applicazione della fisioterapia spaziano su più fronti, a seconda del problema del paziente. Nello specifico il trattamento fisioterapico interviene più spesso in ambito ortopedico, reumatologico e neurologico. Altri possibili settori d’intervento sono la cardiologia, la pediatria, la geriatria o pneumologia.

Il processo di cura fisioterapica è caratterizzato da più fasi: una diagnosi iniziale del paziente, grazie alla quale si evidenzia il problema da andare a risolvere; la fase di controllo, in cui si monitorano i progressi od eventuali ricadute; la fase terapeutica, dove vengono utilizzati i veri e propri trattamenti, manipolazioni manuali o macchinari specifici.

Questa branca della medicina serve sia quando il problema si è già manifestato, come ad esempio dopo un trauma o in una situazione post operatoria, ma anche prima che la patologia si presenti. Può sembrare strano ma quello della prevenzione è un aspetto molto importante della fisioterapia.

Scopi del trattamento fisioterapico

Gli scopi generali della fisioterapia sono:

Riduzione e annullamento del dolore e di altri sintomi e segni di sofferenza: trattamento da effettuarsi già a partire dalle condizioni più acute e severe, in modo da anticipare il più possibile l’azione benefica e di sollievo (funzione anche preventiva).

Riequilibrare le strutture muscolo-scheletriche disfunzionali e sintomatiche: quando si presentano limitazioni nella mobilità articolare o nell’equilibrio di forze e tensioni muscolari.

Riabilitazione funzionale di un arto o di una sua parte: i risultati ottenuti vanno integrati nella funzionalità quotidiana, con recupero della più normale vita di relazione e lavorativa (ad esempio in caso di frattura di un polso).

Fisioterapia a Bologna

E’ fondamentale affidarsi nelle mani giuste e scegliere con cura una struttura adeguata alle nostre esigenze nella quale effettuare questo tipo di visite specialistiche.

Una delle strutture storiche a Bologna nella quale vengono eseguite attività fisioterapiche è il Poliambulatorio Descovich Bologna, in attività da 60 anni. Il poliambulatorio costituisce un riferimento importante e crescente per i cittadini, caratterizzato dalla costante fidelizzazione dei pazienti che accedono alla struttura e dalla crescente capacità di risposta del Poliambulatorio alle esigenze e ai bisogni in primis della cittadinanza ma anche alle necessità programmatorie dell’Azienda Sanitaria Locale con la quale il Poliambulatorio è convenzionato. La struttura si caratterizza infatti per i numerosi trattamenti fisioterapici disponibili, tra i quali:

1.Massaggi: decontrattuante, connettivale o deep massage, manipolazione fasciale, ecc.

2.Tecniche riabilitative: elettroterapia, taping neuromuscolare, rieducazione posturale globale, rieducazione motoria passiva e attiva, osteopatia e molto altro;

3.Terapie strumentali: ultrasuoni, tecarterapia, radarterapia, paraffinoterapia, onde d’urto radiali, hiltreterapia, ecc.

Al giorno d’oggi è sempre più facile prenotare una visita medica o un consulto, anche online attraverso un semplice click.

Articolo precedenteCon lo scudo dell’antisemitismo Israele ha realizzato l’apartheid in Palestina
Articolo successivoIl cantiere per rimuovere la bomba è accessibile, Sinistra Unita chiama la polizia