Anche dopo l’esperienza con Rodari la carriera di Amedeo Gigli ha percorso importanti testate, da 4 Ruote al corrierino cattolico

Anche la televisione di stato ha visto una partecipazione di rilievo di Gigli, quando con Marcello Argilli, davanti alle telecamere insegnavano ai ragazzi la costruzione di macchinari tecnologici: ai nostri microfoni l’illustratore racconta come era mamma Rai quando svolgeva un reale servizio pubblico

Nella seconda parte del programma Andrea Plazzi, critico di fumetti dello storico  Fumo di China, espone le novità in casa Marvel nella sua chiacchierata con Michele Pompei di Nino goes Fujiko

Ascolta la trasmissione

Articolo precedenteLa domenica di Radio Città Fujiko
Articolo successivoIn piazza Verdi il “botellón dei senza casa”