L’Istat stima che in Italia 18 milioni di persone, quasi una su tre, sono a rischio povertà o esclusione sociale, in aumento rispetto al 2015. Il problema riguarda sia singoli che famiglie. La crescita del potere d’acquisto riguarda solo un quinto della popolazione, quella più benestante, aumentando così le disuguaglianze tra ricchi e poveri. Il commento di Marta Fana.

ASCOLTA IL COMMENTO DI MARTA FANA:

Articolo precedenteLa domenica di Radio Città Fujiko
Articolo successivoRevisionismo e negazionismo, quale Giornata della Memoria?