””/

In un mondo politico che sembra soffrire di disturbi della memoria, Coalizione Civica questa domenica farà qualcosa in totale controtendenza: “Un altro clima è necessario” sarà un occasione per guardare al futuro ma anche e soprattutto per fare un bilancio di metà mandato, un’autoanalisi a cui tutta la città di Bologna è invitata. L’intervista a Federico Martelloni.

“È certamente vero che per evitare al nostro pianeta rischi inimmaginabili non ci sia più tempo e si debba agire subito e in tutto il mondo. Siamo invece ancora in tempo per rompere il clima imbalsamato, conservativo, senza immaginazione che da troppo tempo stringe d’assedio il governo della città“. Con queste parole Coalizione Civica ha invitato la città di Bologna a partecipare al bilancio di metà mandato “Un altro clima è necessario” che si svolgerà questa domenica nel Quartiere Santo Stefano.

Una giornata di dibattito e costruzione, che si aprirà con il racconto dei consiglieri comunali e di quartiere eletti nel 2016 tra le liste di Coalizione Civica, per poi suddividersi in tavoli di lavoro su quattro aree tematiche e concludersi in serata con un’assemblea plenaria.

I tavoli di lavoro (Città verde, Città giusta, Città meticcia e Città si-cura) saranno introdotti da altrettanti dibattiti, che vedranno tra gli altri la partecipazione di Sandro Mezzadra, Fabio D’Alfonso, Piero Cavalcoli e Nicola Marzot.

“Abbiamo pensato che fosse giusto – spiega Federico Martelloni – arrivati alla metà del mandato dare un feedback alle persone dell’associazione Coalizione Civica, a un po’ di nostri elettori e anche ad altre realtà per così dire gemelle. Non un modo di celebrare un’attività consiliare o un’attività di consiglieri di quartiere eletti ma un modo per provare a mettere a tema soprattutto i limiti di questa attività per capire come possa essere rilanciata in avanti. Come si possa immaginare una città anche in vista dell’appuntamento del 2021″

ASCOLTA L’INTERVISTA A FEDERICO MARTELLONI: