”ratm”/

Buone notizie dal fronte Arena del Sole, il teatro cuore pulsante della cultura bolognese ha sventato la minaccia del crollo, è quello che emerge al termine di un incontro tra gli Assessori alla Cultura di Regione e Comune. Il Teatro Stabile Arena del Sole verrà accorpato alla Fondazione Emilia Romagna Teatro, con sede centrale nel modenese.

Gli assessori alla Cultura della Regione, Massimo Mezzetti, e quello del Comune di Bologna, Alberto Ronchi, hanno incontrato i rappresentanti di Ert e Lega Coop Bologna. All’unanimità è emersa la volontà di trovare una soluzione rapida all’attuale crisi dell’Arena del Sole in risposta all’accorato appello dei 52 dipendenti del teatro, in cassa integrazione fino alla fine di agosto.

L’amministrazione comunale entra nella fondazione modenese, e si aggiunge alla lista dei soci già coinvolti come la Regione, il Comune e la Provincia di Modena, il Comune di Cesena che si uniscono a una dozzina di Comuni emiliano-romagnoli sostenitori, a un paio di fondazioni bancarie e a Legacoop Modena.

Dopo l’incontro istituzionale con Ert, i lavoratori dell’Arena del Sole hanno partecipato a un’udienza conoscitiva della Commissione Cultura nella sede comunale dov’erano presenti tutti i consiglieri, i quali si sono dimostrati solidali e compatti nel sostenere e appoggiare l’importante realtà bolognese. “In un momento in cui rimaniamao Aperti Comunque, tali provvedimenti ci regalano più entusiasmo e un ulteriore stimolo” dice Tommaso Simili, lavoratore dell’Arena del Sole.

L’ipotesi avallata in passato dall’Assessore alla Cultura Ronchi, relativa alla creazione di una Fondazione cittadina con Lega Coop e alcune fondazioni bancarie, non è formalmente accantonata, nonostante sembri improbabile che la Corte dei Conti, alla quale Palazzo d’Accursio ha richiesto un parere ufficiale in materia di Spending Review, dia il via libera.

Quello che sembra essere solo il primo dei diversi tasselli che metteranno in salvo l’Arena del Sole, emerge in un contesto attivo che sta vedendo i lavoratori del teatro coinvolgere in questi giorni l’intera cittadinanza. Il teatro si è svelato ai bolognesi in tutte le sue parti e le sue attività. Dal 10 luglio, infatti, visite guidate nel dietro le quinte dello stabile, si alternano a spettacoli teatrali, dj set e aperitivi. “Aperti comunque”, l’iniziativa de Il Sole dell’Arena, unione dei lavoratori del teatro, continuerà fino al 18 luglio, coinvolgendo le persone nella resistenza del teatro e della cultura, anche dopo la prima vittoria.

Elisabetta Severino