Nella notte una fiaccolata ha ricordato le 309 vittime del terremoto. Ancora ombre sulla ricostruzione, ma la determinazione degli aquilani rimane forte. Anche in vista delle elezioni comunali.

Sono passati tre anni esatti dal tragico terremoto de L’Aquila, che provocò la morte di 309 persone. Questa notte una fiaccolata nel centro, solitamente deserto, della città ha ricordato le vittime di quel terremoto delle 3,32, che era stato preceduto da settimane di sciame sismico. A tre anni di distanza i riflettori mediatici si sono spenti, ma come sta andando la ricostruzione? La nostra Annalisa Di Sabatino, lo ha chiesto a Daniele Nalbone, autore di “Cricca Economy, dall’Aquila alla B2”, nell’intervista che puoi ascoltare qua sotto.

Articolo precedenteLa domenica di Radio Città Fujiko
Articolo successivoIn piazza Verdi il “botellón dei senza casa”