Ad un anno di distanza dall’ultimo incontro, i Fargas tornano ai microfoni di Radio Città Fujiko per parlarci del nuovo singolo Io vorrei tu morissi ora feat. Massimo Simonini, uscito il 2 ottobre.

Fargas, più che il nome di una band, è lo pseudonimo di Luca Spaggiari che, cambiando più volte il suo entourage ha sempre mantenuto in vita il progetto Fargas, fin dal 2002. La formazione che gravita sotto il nome Fargas è in continuo mutamento, fatta eccezione per il batterista polistrumentista Alberto Urbelli.

Il 22 novembre 2019 è uscito il loro album Città Animale, di cui vi abbiamo già parlato qui.

“Come nasce l’idea di collaborare con Massimo Simonini?”

Luca Spaggiari ci ha parlato della sua amicizia di lunga data con Simonini, definendolo la persona che più negli anni ha contaminato i suoi ascolti. Erano tanti anni che gli balenava in testa l’idea di fare un pezzo insieme, un EP al massimo, con un approccio pop d’avanguardia, così da spiazzare ed ingannare pubblico e critica, venderci moltissimo per un piccolo periodo, mettere da parte un gruzzolo e pubblicare il resto della vita quello che volevano.

Questa è rimasta solo un’idea, a causa del poco tempo che avevano di stare assieme e lavorarci, per l’immersione totale nei loro personali progetti.

Il 2 Ottobre 2020, dopo 40 anni, è finalmente uscito il primo lavoro in cui i loro due nomi si affiancano.

“Io vorrei tu morissi ora”, Fargas feat. Massimo Simonini: ascolta la canzone su Spotify.

ASCOLTA L’INTERVISTA A FARGAS:

Articolo precedente4 ottobre: così Bologna ha celebrato il Santo patrono
Articolo successivoPlay list Puntata n. 37 di Domenica 4 Ottobre 2020