Arriva su Sky Arte il nuovo programma fatto di sola musica Indie.

Dodici concerti in studio, con i maggiori esponenti della scena indie italiana. Il programma è creato da Massimiliano de Carolis e Fabio Luzietti, prodotto da Erma Pictures in collaborazione con Sky Arte, ATCL e Spazio Rossellini.

La pandemia continua a mettere a dura prova il settore dello spettacolo, in un clima di sofferenza e restrizioni. Così, Sky Arte lancia un nuovo format che tenta di risollevarne le sorti: dodici musicisti indie si esibiranno dal vivo in un locale sicuro, lo Spazio Rossellini di Roma.

Indie Jungle non sarà costituito da soli concerti live, ma sarà anche ricco di interviste, che salderanno il legame tra gli artisti e i propri fan.

Indie Jungle parte il 17 ottobre con l’ esibizione di Frah Quintale.

Ecco la scaletta degli appuntamenti:

17 ottobre – Frah Quintale

Bresciano, classe 1989, dopo aver suonato nel duo dei Fratelli Quintale, pubblica nel 2016 la sua prima canzone da solista , Colpa del Vino. Seguono Cratere, l’album Regardez moi e la raccolta Lungolinea.

Ha annunciato a maggio il progetto Banzai, costituito da due album. La prima parte, Banzai (lato blu), è stata pubblicata il 6 giugno.

24 ottobre – Fulminacci

Nome d’arte di Filippo Uttinacci. romano, classe 1997, dopo essersi dedicato alla recitazione, pubblica nel 2019 L’album d’esordio La vita veramente. Fulminacci è un artista di rottura, spiazzante per la sua versatilità e per la sua brillantezza, sin da subito apprezzato da pubblico e critica.

31 ottobre – Calibro 35

Gruppo funk-jazz italiano, formatosi a Milano nel 2007. Il loro sound si ispira alle colonne sonore dei film polizieschi tipici degli anni settanta. L’album d’esordio è l’omonimo Calibro 35, che fonde insieme vari generi, brani inediti e varie reinterpretazioni. Conosciuti anche all’estero, alcuni dei loro brani sono stati inseriti nelle colonne sonore di film quali Vallanzasca – Gli angeli del male e La banda del Brasiliano. Nel 2013 esce l’album Traditori di Tutti. Del 2020 è, invece, MOMENTUM.

7 novembre – Coma Cose

Duo musicale nato nel 2017 dall’incontro in ambito lavorativo tra Fausto e Francesca. Dopo diversi singoli, arriva nel 2019 il loro primo album, HYPE HAURA. Coma Cose è un nome che non ha bisogno di molte spiegazioni per essere compreso. ‘Coma’ è un chiaro riferimento al periodo storico in cui viviamo; ‘cose’ è un semplice accessorio, che, secondo Fausto e Francesca, stava bene dopo il termine ‘coma’.

14 novembre – La rappresentante di lista

Gruppo musicale italiano formatosi nel 2011, con Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina. Tra le uscite più popolari gli album (Per la) via di casa, Bu Bu Sad e Go Go Diva.

21 novembre – Gazzelle

Sicuramente uno dei più apprezzati tra gli esponenti dell’indie pop italiano. Anche lui classe 1989, ha pubblicato due album in studio, Superbattito (2017) e Punk (2018); Meglio così, Vita paranoia e Polynesia sono tra i brani più noti dell’artista romano.

28 novembre – Ghemon

Ecco uno degli artisti più talentuosi dell’hip hop italiano. A metà strada tra cantautorato e rap, dopo la pubblicazione dell’album Qualcosa è cambiato (2012), inizia a definire meglio il proprio stile, fondendo rap, soul, jazz e musica italiana. ORCHIdee (2014) è il disco che segna l’approdo alla sua maturazione artistica.

Leggi il nostro approfondimento.

5 dicembre – Eugenio in Via Di Gioia

Formazione torinese attiva dal 2012, il gruppo nasce come progetto di strada e dalla tradizione delle balere, dello swing e del folk italiano fino ad arrivare al più recente nu-folk. Appartiene al 2014 l’album d’esordio, Lorenzo Federici; Tutti su per terra è invece del 2017. L’inizio del 2018 li vede ospiti come resident band nella trasmissione Beati voi su TV2000 e protagonisti di laboratori musicali e di comunicazione nelle scuole superiori del torinese. Dopo l’album Natura Viva (2019), presentano a Sanremo 2020 (sezione giovani) Tsunami, nome che rievoca le notizie che ogni giorno ci ‘inondano la testa e ci fanno sentire impotenti’.

Leggi il nostro articolo e ascolta l’intervista!

12 dicembre – Colapesce – Dimartino

Due dei migliori cantautori italiani contemporanei, si incontrano in una collaborazione che dà vita a I Mortali, il primo album a doppia firma (tutto attaccato, però), che li vede dialogare con una serie di producer e produttori come Mario Conte, Frenetik & Orang3 e Mace, per citarne alcuni, che hanno vestito l’album, sotto la loro supervisione. I Mortali è già uno dei migliori album dell’anno e può essere, a detta dei due artisti, la dimostrazione che ‘una terza via al cantautorato polveroso e alla canzone che non dice niente, la canzone leggerissima insomma, esiste’.

Ascolta la nostra intervista a Colapesce del 14/09/19!

19 dicembre – Selton

Si tratta di una delle band più interessanti del panorama indipendente italiano, che mescola indie pop ai ritmi della loro patria. Brasiliani di nascita, residenti a Milano, nel 2016 hanno pubblicato Loreto Paradiso, mentre il 2017 è la volta di Manifesto Tropicale. Attualmente il gruppo sta lavorando in studio al prossimo disco di brani inediti, già anticipato dalla canzone Cercasi Casa, in collaborazione con Dardust.

Leggi il nostro articolo e ascolta l’intervista a Ramiro Levy dei Selton!

9 gennaio – Lucio Corsi

Toscano, classe 1993, si trasferisce a Milano nel 2012, dove intraprende la carriera di cantautore. Ha all’attivo due CD, Altalena Boy/VetuloniaDakar (prodotto da Federico Dragogna, che raccoglie i brani dei suoi primi due Ep) e Bestiario Musicale, entrambi pubblicati da Picicca Dischi. Nel 2017 ha aperto i concerti del tour teatrale dei Baustelle e di BRUNORI SAS.

Leggi il nostro articolo sull’esibizione di Lucio Corsi in occasione della rassegna bolognese Tutto molto bello!

16 gennaio – Lucio Leoni

Romano, nato nel 1981, dopo aver tentato la carriera sportiva, forma nella capitale la band di happy rock’n roll ‘Yugo in Incognito’. Si laurea in Scienze dello Spettacolo alla Sapienza e, successivamente, in Conservatorio, dove frequenta il corso di Musica Elettronica.L’esordio come cantautore avviene nel 2011, sotto il nome di ‘Bucho’: l’album si chiama Baracca e Burattini ed esce solo come musicassetta. Lorem Ipsum è l’album del 2015, seguito da Il lupo cattivo (2017). Nel 2020 Lucio Leoni annuncia l’uscita del suo nuovo progetto discografico Dove Sei: un lavoro che vede la luce in due distinti capitoli che saranno rilasciati nel corso dell’anno. Oggi, Il 15 ottobre 2020 esce la parte conclusiva, Dove sei pt.2, anticipata dal brano e videoclip Nastro Magnetico feat. Mokadelic.

Leggi il nostro articolo e ascolta l’intervista a Lucio Leoni!