All’interno della rubrica di street art #BackJump, Bugzine ha intervistato per noi Enea Luisi, in arte Lvme. Dal tratto tribale e orientale innato all’autoproduzione di “Dalla parte dei cattivi” insieme a Francesco Greco. Fino alla collaborazione con Binario69 in Montagnola.

ASCOLTA L’INTERVISTA A LVME:

Articolo precedenteIn piazza Maggiore il cinema più bello del mondo
Articolo successivoSe capitalismo e destra estrema si alleano contro le donne