All’interno della rubrica di street art #BackJump, Bugzine ha intervistato per noi Enea Luisi, in arte Lvme. Dal tratto tribale e orientale innato all’autoproduzione di “Dalla parte dei cattivi” insieme a Francesco Greco. Fino alla collaborazione con Binario69 in Montagnola.

ASCOLTA L’INTERVISTA A LVME:

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61