Staffetta partigiana, militante comunista e segretaria della redazione del Pioniere: Luciana Romoli ci racconta Rodari da una nuova prospettiva

Figlia del poplo, impegnata nella resistenza durante la guerra e nella sinistra dopo la liberazione, Luciana Romoli ha conosciuto ben da vicino sia Gianni Rodari che Dina Rinaldi: in questa prima parte ascoltiamo la grande umanità dello scrittore per ragazzi e come allora gli intellettuali (quelli veri) non stavano certo chiusi nelle “Leopolde”, ma vivevano d operavana all’interno delle classi popolari.

Nella seconda parte della trasmissione entra in scena Topolino!

Ascolta la trasmissione

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61