Avete mai sentito parlare degli e-sport? In Italia il fenomeno è molto diffuso, rappresentato da questi particolari tipi di gioco. Gli e-sport sono i giochi elettronici, la denominazione deriva dall’inglese e vuol dire “giochi sportivi elettronici”. In Italia questi sport elettronici sono molto competitivi in quanto sono delle vere e proprie piattaforme di gioco di tipo virtuale, con sistemi informatici ed elettronici che riescono a creare un’interazione uomo-computer che dà vita a numerose sfide. In genere i giocatori degli e-sport sono molto giovani, si tratta della nuova generazione di giocatori che una volta, ad esempio, si divertivano al famoso gioco Book of Ra ma che ora è disponibile nella versione più moderna di StarCasinò. Un’evoluzione che si è avuta in maniera piuttosto repentina ovviamente grazie alla diffusione di internet e degli hardware di ultima generazione come pc e consolle super potenti.

Le sfide, ovviamente, possono essere fatte tra due giocatori oppure tra un giocatore ed un software in modo tale da partire verso un obiettivo comune, cercare di arrivare nel miglior modo possibile alla vittoria.

I diversi tipi di e-sport sia in Italia che nel mondo

Vi sono differenti tipi di giochi che uniscono giocatori provenienti da ogni parte del pianeta. Tra quelli maggiormente diffusi, vi sono i generi legati ai videogiochi strategici in tempo reale. Di solito si tratta di giochi che sono multigiocatore, multiplayer che però danno anche la possibilità di competere in singolo su delle piattaforme specifiche. Tra i generi principali oltre a quelli già citati ci sono i picchiaduro, gli sparatutto in prima persona, gli MMO, i simulatori di guida e di discipline sportive e non solo.

Videogiochi strategici in tempo reale

Questo tipo di e-sport garantisce un’azione che non viene divisa per turni, ma permette al giocatore di creare la propria strategia in tutti i modi, utilizzando ogni possibile attività attraverso un approccio di tipo gestionale. Si tratta per lo più di giochi chiamati comunemente di guerra, a sfondo bellico, che permettono per l’appunto al giocatore di gestire un esercito e conquistare nuovi territori al nemico.

I picchiaduro

I fighting games sono dei giochi in cui l’obiettivo è quello di picchiare, con vari tipi di lotta e di combattimento, chi si ha di fronte.
Gli sparatutto in prima persona o FPS
Questo particolare tipo di e-sport sono di tipologia simile a quello di sparatutto. Bisogna andare affrontare diversi tipi di ambientazione con amici sempre nuovi per avere una visuale diretta soggettiva e avere il punto di vista di colui che sta sparando senza alcuna pietà eventuali nemici.

Gli MMO o Massively multiplayer online

I Massively multiplayer online sono dei giochi tipo e-sport multigiocatore che danno la possibilità agli utenti di giocare direttamente in rete. Sono tutti caratterizzati da un’ambiente virtuale in cui è possibile sfidarsi senza pietà. Vi sono diverse tipologie di MMO in rete. Fra i vari tipi di MMO ci sono i Moba, ovvero Multiplayer Online Battle Arena. Ma in realtà ce ne sono di diverse tipologie tra cui è possibile scegliere, a seconda dei propri gusti. Vi sono alcuni videogiochi disponibili che addirittura riescono a registrare numeri da capogiro, come 30 milioni di utenti connessioni giorno contemporaneamente.

I simulatori di guida e di discipline sportive

Tra gli e-sport più famosi visioni simulatori di discipline sportive oppure simulatori di guida. Si tratta di giochi molto particolari che, su una piattaforma virtuale, sono in grado di replicare tutte quelle che possono essere le variabili che si troverebbero nella vita reale in una competizione di tipo sportivo. Tra questi vi sono FIFA oppure Pes, che riescono a riprendere tutte quelle che sono le reazioni che avvengono all’interno del calcio. Gli e-sport più famosi riescono a farsi sentire proprio come se si fosse parte di uno sport agonistico molto specifico.

Le caratteristiche degli e-sport

Gli e-sport possono essere giocati sia a livello professionistico, ma anche semiprofessionistico e amatoriale. Tutto dipende dal tipo di utilizzo che si vuole fare di questo particolare mondo dei videogiochi. Quello che è certo però, è che nel corso degli ultimi anni si è avuto un vero e proprio boom degli e-sport in Italia e in tutto il mondo. La patria che ha dato vita a questa tipologia di gioco è la Corea del Sud, dove vi è addirittura una federazione autonoma che va a regolamentare il fenomeno degli e-sport, la Kespa.

In realtà però, anche in Europa e negli Stati Uniti, questi e-sport sono diventati molto diffusi è iniziato a muoversi un po’ di regolamento infatti ci sono degli atleti professionisti che giocano in questi settori e adesso è anche obbligatorio registrarsi con i documenti d’identità, in modo tale da poter interfacciarsi in maniera sicura. La federazione internazionale degli e-sport ha creato anche delle reti che permettono di collaborare tra istituzioni sportive e quelle invece, di tipo mediatico.

I tornei di e-sport e altre iniziative

Vi sono numerose iniziative in tutto il mondo che riguardano gli e-sport. Nel 2015 al Madison Square Garden si è tenuto un torneo in piccole sale dedicate proprio agli e-sport. Le finali mondiali invece, si erano tenute l’anno precedente in Corea del Sud, a Seul. I profitti a livello planetario di questo fenomeno riescono ad aggirarsi anche intorno ai 612 milioni di dollari, soprattutto in paesi come la Cina e la Corea. Nel 2019 è probabile che questa cifra arrivi a oltre un miliardo di dollari di profitti!