“Il Canzoniere di Pasolini” è un tributo alla bellezza dei dialetti italiani ed alla figura della madre,presenza simbolica ricorrente nella poesia popolare italiana. Con un attento lavoro di riscrittura delle musiche, “LinguaMadre” ha ridato suono ad alcune fra le quasi ottocento poesie popolari che Pier Paolo Pasolini raccolse nel suo “Canzoniere Italiano”,pubblicato nel 1955 e precursore del folk revival degli anni successivi. Il poeta friulano considerava i dialetti italiani espressione dell’incontaminato e del puro grazie all’intraducibilità di alcune espressioni, che riportano direttamente ad una verità più profonda, consentendo un’immediata connessione tra la parola e il sentire che la stessa suscita.

LinguaMadre nasce a luglio 2019 dall’incontro fra il cuneese Duo Bottasso (i fratelli Nicolò Bottasso, violino e tromba, e Simone Bottasso, organetto e flauto), la cantante friulana Elsa Martin ed il cantante e polistrumentista calabrese Davide Ambrogio (voce, chitarra, zampogna, lira,percussioni), su commissione di tre fra le più importanti realtà italiane di musica popolare: “Premio Città di Loano per la Musica Tradizionale Italiana”, “Premio Andrea Parodi” e “Mare & Miniere”.

I musicisti, fra i talenti più interessanti del nuovo folk italiano, sono stati scelti per rileggere la raccolta di Pasolini attraverso le lenti della contemporaneità, senza filologismi, ma con il senso estetico e le procedure sonore di chi oggi suona ed interpreta in maniera creativa le musiche di tradizione orale: il risultato è un suggestivo album di nove tracce che alterna indovinelli, canti della terra, ninne nanne, canti della Resistenza e temi fanciulleschi.

Lo scorso marzo LinguaMadre avrebbe dovuto presentare l’album in un tour di otto concerti, che èstato però cancellato a causa delle restrizioni del COVID-19: la band ha deciso di rilasciare comunque il lavoro, con la speranza che l’Arte e la musica possano aiutare a sentirsi meno soli inquesto difficile momento.