Marinelli, cantautore pugliese trapiantato a Bologna, nasce anagraficamente e musicalmente come Giovanni Marinelli. La sua storia musicale prende vita tra le mura di casa, dove il piano e la chitarra sono sempre a disposizione. Il suo primo progetto musicale ha all’attivo tre dischi che partono dal rock italiano e approdano ad una sperimentazione garage e “acida”.

Con il nuovo e più recente progetto solista, in collaborazione con l’etichetta Manita Dischi, Marinelli pubblica i brani Collezione e T-Shirt, rispettivamente a gennaio e a marzo di quest’anno.

Il suo nuovo inedito dal titolo “James Dean” (Manita Dischi) è stato reso disponibile su tutte le piattaforme di streaming lo scorso 23 ottobre.

«”James Dean” è il pezzo estivo dell’inverno»

“James Dean” è il terzo inedito di Marinelli, un brano semanticamente sospeso, quasi in bilico tra un ritmo incalzante che vuol farci sorridere e una malinconia di sottofondo che contrasta per immagini con le sonorità trascinanti. Questa armoniosa contraddizione si traduce in un continuo scontro tra caldo e freddo, luce e ombra, città e provincia: immagini, sensazioni e pensieri distanti che si intrecciano attraverso le parole e la voce di Marinelli. Secondo l’artista, l’emotività del brano può essere abbinata ad un film che vede protagonista l’attore statunitense che dà il titolo alla canzone, un uomo che – dal punto di vista di Marinelli – ha utilizzato il suo aspetto e i ruoli interpretati durante la sua carriera cinematografica per nascondere tanti suoi limiti e fragilità.

Spiega l’autore a proposito del nuovo brano: «“James Dean” è il pezzo estivo dell’inverno, la pace del mare d’inverno che scalda l’anima nonostante il freddo: è il silenzio che fa pensare».

Tra musica ed emergenza sanitaria

Giovanni Marinelli vive la musica da entrambe le parti, infatti non fa solamente il musicista ma possiede il locale “Cortile Cafè” a Bologna, dove la musica dal vivo fa da padrona. A causa della difficile situazione che dobbiamo fronteggiare, il cantautore esprime la sua solidarietà verso tutti gli addetti allo spettacolo che al momento non hanno lavoro e tutele. È vero che gli artisti ci fanno appassionare e divertire, ma dietro ai cantanti ci sono tanti altri lavoratori che meritano attenzione, per evitare di cadere in rovina.

Il futuro è incerto, ma la musica non si ferma e Marinelli ci ha rivelato che sta già lavorando intensamente al nuovo album, probabilmente in uscita nel 2021.

In attesa di nuova uscite musicali ascolta “James Dean” su Spotify.

ASCOLTA L’INTERVISTA A MARINELLI: