Questa mattina sono state consegnate 2500 cartoline all’assessore regionale alle Politiche per la salute Carlo Lusenti, da parte delle associazioni dei malati di diabete. L’obiettivo è “attirare l’attenzione su questo tema e non fare abbassare la guardia alle istituzioni”.

Nel corso della Giornata Mondiale del Diabete, svoltasi fra il 9 e 10 novembre, in tutto il territorio nazionale sono state raccolte delle cartoline, firmate dalle persone malate di diabete, da consegnare agli assessori regionali. Con queste cartoline, che questa mattina sono state consegnate all’assessore Carlo Lusenti, si vuole invitare la Giunta dell’Emilia Romagna a impegnarsi per aiutare le persone con diabete e le loro famiglie, sia nel campo delle cure mediche che della prevenzione.

Nella nostra Regione è già stato intrapreso da tempo un percorso di lavoro che vede la collaborazione e l’alleanza fra i cittadini, le istituzioni e i professionisti che curano il diabete. Come spiega Rita Lidia Stara, Presidente della la Federazione Diabete Emilia Romagna, “in questa Regione l’attenzione c’è, e i percorsi sono iniziati ancora prima che venisse pubblicato il Piano Nazionale Diabete del 2012, e questa alleanza sta funzionando”.

Tuttavia, come spiega ancora Stara, l’alleanza “non deve essere confusa con la sudditanza”. Questo perché il cittadino affetto dal diabete oltre ad avere dei diritti “ha anche dei doveri, e il nostro ruolo è anche quello di impegnarci affinché i diabetici ricevano le cure migliori, e aderiscano anche alla cura. C’è ancora molto da fare sull’educazione terapeutica”.

Andrea Perolino

Articolo precedenteLa domenica di Radio Città Fujiko
Articolo successivoIn piazza Verdi il “botellón dei senza casa”