Doppio appuntamento quello di Sabato 16 Luglio ad Afternoon Tunes (h 16.30). Andremo prima a Lecce all’ Italia Wave  dove incontreremo Monique degli Honeybird and the Birdies , che si esibiranno sul main stage Domenica 17 Luglio. Torneremo poi in tempo per presentare il concerto di Debora Petrina al Botanique di via Filippo Re Bo.

Sarà DEBORA PETRINA l’artista ospite sabato 16 luglio del BOtanique, il festival rock dell’estate bolognese organizzato dall’Estragon ai giardini di via Filippo Re.

Vincitrice del Premio Ciampi nel 2007 e del Premio Siae nel 2010, gettonatissima in quel vero e proprio indicatore di talenti che è la web-radio di David Byrne, la cantante e tastierista Petrina è una delle rivelazioni odierne nella scena indipendente musicale italiana.

Nel suo disco d’esordio, in doma (2009) – con ospiti quali Elliot Sharp o Ascanio Celestini – ha sintetizzato con classe visionaria un obliquo e sensuale cantautorato con le sperimentazioni del jazz d’avanguardia.

Ma è proprio dal vivo che il suo talento indefinibile dà il meglio di sé, curiosamente pop e maliziosamente contemporaneo, tra strumenti giocattolo e elettronica, sogno e realtà.

Affermata pianista di repertorio contemporaneo (ha registrato negli USA un CD con inediti di Morton Feldman – Early and Unknown Piano Pieces, OgreOgress, ha preso parte al progetto discografico A Call for Silence curato da Nicolas Collins per la Sonic Arts Network – UK), e originale danzatrice, oltre che eccentrica cantautrice, Petrina ha suscitato l’entusiasmo della critica musicale specializzata e delle radio nazionali e private.

Ha suonato in diversi contesti prestigiosi e internazionali, dallo Stone (lo storico locale di John Zorn a New York) al Teatro la Fenice, dal Mills College (Oakland) all’Instituto Cubano de la Musica dell’Avana, dalla Conway Hall a Londra al Café du Nord a San Francisco.

Ha suonato alla RSI (Radio della Svizzera Italiana) e alla Radio Nazionale Ungherese.

Ha all’attivo una collaborazione con Jherek Bischoff, compositore e arrangiatore per David Byrne.

Inizio concerto ore 21.00. Apertura giardini ore 19.30.

Ingresso gratuito.

Per informazioni: www.estragon.it

 

Recensioni di Mixing Berries di Honeybird & the Birdies

“…Difficile ricordare quest’anno un’opera prima altrettanto irruente e originale.”ROCKERILLA (8/10) – Novembre 2010 

“Canzoni composte con semplicità, scarne ed essenziali…Hanno un loro stile, un suono fresco e genuino, divertono e rallegrano.Da tenere d’occhio.” – IL FATTO QUOTIDIANO – 18/11/2010 

“…Dolci canzoni venate di sperimentazione, con strumenti atipici, melodie indie-folk e idiomi vari…Testi fra favola e realtà, scherzetti assortiti e altre bizzarrie per animali curiosi.” L’UNITA’ – 24/10/2010 

” Un viaggio per il mondo attraverso 13 favole…Un disco che colpisce per onestà, carattere e cosciente incoscienza.” RUMORE (8) – Dicembre 2010 

“E’ davvero bizzarra e particolare la pop music offerta da HONEYBIRD&THEBIRDIES…la forza e la freschezza della loro proposta è tale da superare tutto e da farli finire ai piani alti dei teniamoli d’occhio.” BUSCADERO (***) – Dicembre 2010 

“Non aprite la gabbia.Non fateli uscire.Il loro è un manicomio musicale dorato…” XL (7,5) – Dicembre 2010 

“E’ un trio, ma suona come una piccola orchestra che approccia infiniti generi musicali senza rientrare in nessuno…L’album sembra infinito, tante sono le suggestioni evocate…possiamo solo immaginare i loro concerti come dei grandiosi baccanali.” COOLCLUB – Dicembre 2010