In questa fase delicata della nostra vita, tutti noi stiamo sperimentando un forte senso di disagio e tensione causata da questo cambiamento dirompente che di fatto ha spazzato via tutte le nostre certezze, e ci ha reso fragili e vulnerabili. L’emergenza sanitaria, tradottasi in emergenza economico-sociale ci chiede di mettere in campo tutta la nostraresilienza per potervi far fronte.

Cosa è la resilienza

Ogni giorno ci sentiamo dire che dobbiamo essere resilienti, ma cos’è questa resilienza? Dove ha origine? Possiamo potenziarla? C’è chi, come Net Working, ne ha fatto una professionalità: hanno iniziato ad interessarsi al tema già 20 anni fa, quando ancora il termine non era così di moda, condividendo studi e ricerche sul tema con il professor Salvatore Maddi che ha dedicato la sua vita e carriera (oltre 40 anni) al tema della resilienza e della Hardiness fondando The Hardiness Institute©. Net Working e The Hardiness Institute® hanno fondato insieme The European Hardiness Institute® dopo 15 anni di partnership.

La resilienza è una caratteristica soggettiva, è la nostra capacità e attitudine a reagire ed affrontare gli eventi difficili e avversi della vita senza perderci d’animo, mantenendo un senso di equilibrio psico-fisico e imparando a trarre insegnamenti preziosi che ci rendono più forti e resistenti. La resilienza è un fattore endogeno, cioè è dentro di noi, solo che non sappiamo mai quanto effettivamente siamo resilienti fino a quando la vita non ci pone davanti a degli ostacoli che ci richiedono di esserlo. Alle radici della Resilienza troviamo un’altra caratteristica individuale che si chiama hardiness.

La hardiness è la nostra forza interiore, il coraggio esistenziale, la nostrarobustezza psicologica, quella caratteristica che ci permette di tirar fuori le nostre migliori energie per raggiungere un traguardo, anche quando siamo stanchi, quando pensiamo di non farcela, quando cadiamo ma sappiamo rialzarci e andar avanti verso la meta. È lì che c’è hardiness. Senza hardiness non c’è resilienza.

La hardiness si basa su 3 concetti (le cosiddette 3 C):impegno, (committment) ossia la dedizione e concentrazione che mettiamo nelle cose che facciamo, la capacità di far fronte alle sfide (challenge) e di riconoscere la propria responsabilità sugli eventi (control). Una misurazione oggettiva del livello di hardiness e capacità di resistenza avvine attraverso la somministrazione del test HSIII-R SM©

Essere consapevoli del proprio stato attuale è il primo passo fondamentale per implementare azioni di miglioramento e potenziamento della propria hardiness. Divenire progressivamente e consapevolmente “più forti e resistenti” nel proprio ruolo e nella propria esistenza, traendone un beneficio sia a livello individuale che organizzativo, è oggi possibile attraverso i percorsi di Harditraining. Infatti, più di venti anni di studi e ricerche hanno dimostrato che è possibile rafforzare e migliorare in maniera consapevole la propria capacità di fronteggiare (coping) le situazioni stressanti.

ASCOLTA L’INTERVISTA A CARLO ROMANELLI: