Le associazioni che portano avanti la Campagna #3Leggi Per la Giustizia e i Diritti promuovono oggi una giornata contro la tortura, in difesa dei diritti umani. In oltre 100 piazze italiane iniziative per ripristinare la legalità nel nostro sistema penale e penitenziario.

Diverse sono le associazioni che fin dall’inizio hanno partecipato alla Campagna #3Leggi, per raccogliere le firme per tre leggi di iniziativa popolare. I tre progetti riguardano il reato di tortura, il rispetto delle norme costituzionali all’interno delle carceri e la depenalizzazione del consumo di droga, con relativa riduzione dell’impatto delle pene.

Quartiere generale delle associazioni che promuovono l’iniziativa Piazza Farnese a Roma, dove dalle 18 sul palco allestito per l’occasione si alterneranno diversi personaggi pubblichi che hanno già firmato e appoggiano la campagna.

Prima fra tutte Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, che in questi giorni aveva apertamente sostenuto #3leggi in un appello in cui ricorda come la questione dei diritti umani passa per questi tre temi e riguardi tutti i cittadini.

Tra gli altri ospiti Mauro Biani, disegnatore e ideatore del logo della campagna, Andrea Satta dei Tètes de Bois, Daniele Vicari regista di “Diaz: non pulire questo sangue”, il film sulla violazione dei diritti umani nei giorni del G8 di Genova 2001.

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61