11 marzo 1977. A Bologna lo studente di Medicina e militante di Lotta Continua Francesco Lorusso viene ucciso con un colpo d’arma da fuoco da un carabiniere di leva. Il giorno dopo, 12 marzo, le forze dell’ordine fanno irruzione nella sede di Radio Alice, un’emittente libera nata l’anno prima, e la sgomberano.
A 43 anni di distanza da quei fatti, il ricordo di Francesco e dello sgombero di Radio Alice subisce, ovviamente, delle modifiche a causa del decreto di contrasto al coronavirus.

Francesco Lorusso: “Oggi sarebbe a salvare vite”

In via Mascarella, luogo dell’uccisione di Francesco Lorusso, oggi si sono ritrovati alcuni compagni ed amici per deporre mazzi di fiori e ricordare lo studente. Le restrizioni non hanno potuto rendere ufficiale la commemorazione, anche se l’ufficialità non è mai stata la cifra del ricordo del militante di Lotta Continua. “Altre iniziative erano in programma, ma non siamo pazzi, le posticipiamo”, afferma ai nostri microfoni Mauro Collina dell’associazione che porta il nome del giovane ucciso.

Collina coglie l’occasione per ricordare che Francesco era uno studente della Facoltà di Medicina. “Se non fosse stato assassinato – osserva – sono sicuro che oggi sarebbe in prima linea a salvare vite“.
Allo stesso modo, vengono ricordate le parole sprezzanti proferite da Enrico Berlinguer contro il movimento del 1977. Il segretario del Pci, infatti, prima delle giornate contro la repressione indette dal movimento a Bologna, disse: “non saranno questi poveri untorelli a spiantare Bologna”.

Radio Alice: Valerio Minnella e Wu Ming

Per ricordare lo sgombero di Radio Alice, ma soprattutto l’importanza di quella esperienza libertaria, questa sera alle ore 20.00 trasmetteremo una puntata speciale di Radio Solipsia con il confronto tra Valerio Minnella, fondatore di Radio Alice e storica voce della registrazione dei momenti di sgombero, e Wu Ming 1, che insieme al collettivo di scrittori ha sceneggiato “Lavorare con lentezza”, il film di Guido Chiesa sui fatti del 1977 e della radio.
È possibile ascoltare lo speciale sui 103.1 fm per Bologna e provincia o in streaming a questo indirizzo.

ASCOLTA L’INTERVISTA A MAURO COLLINA: