Si chiama “Licenza di Tortura” il progetto fotografico di Claudia Guido per ricordare le vittime degli abusi delle forze dell’ordine. Ancora pochi giorni per poter sostenere dal basso il progetto.

Lei, fotografa di Padova, ha deciso di iniziare un viaggio attraverso i volti e le storie di chi ha subito abusi da parte delle forze dell’ordine. Storie tragiche quelle di Carlo Giuliani, Federico Aldrovandi, Stefano Cucchi, Giuseppe Uva, Aldo Bianzino, Riccardo Rasman, Franco Mastrogiovanni, Michele Ferrulli e di chi dopo la morte dei propri cari ha continuato a lottare per avere giustizia. Storie drammatiche come quelle dei sopravvissuti Luciano Isidro Diaz, Stefano Gugliotta, Paolo Scaroni, anche loro impegnati in questa lotta da testimoni e da chi porta su se stesso le conseguenze degli abusi.

Con la sua mostra fotografica che ritrae i volti di chi sta continuando a lottare per ottenere la giustizia che merita, Claudia Guido vuole mostrarci come è solo un caso che queste tragedie siano piombate nelle storie di queste famiglie: Adelaide Giuliani, madre di Carlo, Patrizia Morelli, madre di Federico Aldrovandi, Ilaria Cucchi, sorella di Stefano e tutti i familiari delle vittime e dei sopravvissuti siamo noi. Non c’è differenza: è solo un caso ma a chiunque in Italia potrebbe succedere quello che è già successo tante volte a questa gente e probabilmente ancora non siamo completamente consapevoli di questo. Licenza di Tortura vuole riuscire a costruire questa consapevolezza, in chi non conosce queste storie e in chi già le ha seguite.

http://www.licenzaditortura.it/
http://www.indiegogo.com/licenzaditortura

Selene Cilluffo

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61