Musiche di e con: Eugenio Colombo, Raffaella Misiti, Leonard Cohen, Giancarlo Schiaffini, Sebi Tramontana, Italian Instabile Orchestra.

a Intersezioni

NESSUNO SPAZIO AI FASCISTI NEI QUARTIERI, NELLE RADIO E DA NESSUNA ALTRA PARTE, NESSUN OPPORTUNISMO

Cari amici e compagni,

nuove etichette indipendenti nascono, la Rudi Records ha pubblicato i primi 2 lavori andando a colpo sicuro:

* dopo il precedente duo con il pianista Luigi Bozzolan, un inaspettato e quantomai sintonizzato Eugenio Colombo e la cantante Raffaella Misiti si confrontano con le canzoni di Leonard Cohen, chi non ha mai visto o rivisto i Compari (McCabe & Mrs. Miller ) di Robert Altman?

* in Wind & Slap si trovano a tu per tu gli eccellenti trombonisti dell’Italian Instabile Orchestra, Giancarlo Schiaffini e Sebi Tramontana, senza il contorno dell’orchestra, e spaziano attraverso reticoli esplorativi infiniti.

Eugenio Colombo – Raffaella Misiti play the songs of Leonard Cohen – October songs – Rudi records

http://www.rudirecords.com/artists/49-eugenio-colombo

http://it.wikipedia.org/wiki/Eugenio_Colombo

Giancarlo Schiaffini – Sebi Tramontana – Wind & Slap -Rudi records

http://www.rudirecords.com

http://www.myspace.com/sebitramontana

http://www.giancarloschiaffini.com/

Italian Instabile Orchestra – Previsioni del tempo Forecast – Imprint records

A ricordo di Alfredo Profeta e di una delle sue amate creature, la Imprint

http://www.imprint-profeta.com/

Leonard Cohen – Various positions – Columbia

Leonard Cohen – New skin for the old ceremony – Columbia

Leonard Cohen – Live songs – Columbia

Leonard Cohen – I’m your man – Columbia

Vi suggeriamo l’ascolto della trasmissione 451frammentisonori

Trasmissione radiofonica d’indagine (?!) sulle musiche di confine ed oltre.
A cura di Eliseo Scarpa e Max Macchia

La trasmissione è in diretta ogni Domenica alle 23,30 su Città del Capo Radio Metropolitana di Bologna.

http://www.facebook.com/pages/451frammentisonori/112263195476345

http://radio.rcdc.it/programmi/451-frammenti-sonori/

Siti critico-informativi-musicali consigliati :

http://hibou-anemone-bear.blogspot.com/

http://www.cloudsandclocks.net

http://www.altremusiche.it/

http://italia.allaboutjazz.com

http://www.paristransatlantic.com/

Come ascoltare la Radio , Intersezioni e Inediti live

Prendete Nota, ogni LUNEDI’ va in onda Intersezioni, esperienze musicali più o meno contemporanee, dalle 20.00 alle 21.00

e il 2° e l’ultimo lunedì di ogni mese, dall’ 1.15 in avanti, il notturno Inediti Live, concerti mai pubblicati ,con registrazioni integrali da Festivals e rassegne di musiche trasversali. di proposte irregolari, non convenzionali,di ricerca, rock, jazz,contemporanee,etniche.

I concerti saranno ascoltabili in FM sui 103,100 di Bologna, Modena e province
in diretta streaming dal sito http://radiocittafujiko.it/home scaricabili per una settimana dall’archivio della Radio.

Non abiti a Bologna o non ti trovi a Bologna? Hai
perso una trasmissione che volevi assolutamente
sentire? Niente paura, la programmazione dei 103.100
della banda di modulazione di frequenza continua su
Internet.

Basta avere un lettore di file audio (FreeAmp, Winamp,
Windows Media) e la diretta parte automaticamente.

Riguardo all’archivio, cercate il file che volete (di
mezz’ora in mezz’ora) sul vostro desktop. La qualità
in certi passaggi è da radiolina a transistor, ma ogni
mp3 di mezz’ora di trasmissione pesa come una canzone.

* ASCOLTA IN DIRETTA MP3

* ASCOLTA IN DIRETTA OGG

Archivio ultima settimana

* SELEZIONA IL PERIODO che vuoi ascoltare, tra i sette
giorni dell’ultima settimana.

Radio Città Fujiko di Bologna
051/346458
http://radiocittafujiko.it/home

Cerca INTERSEZIONI e Inediti live sul Palinsesto di LUNEDI’
http://radiocittafujiko.it/home/blog/114

http://radiocittafujiko.it/home/lunedi

PIERANTONIO PEZZINGA
VIA MASCARELLA 77/3
40126 BOLOGNA

http://radiocittafujiko.it/home/onair

* LISTEN ON AIR MP3
* LISTEN ON AIR OGGG

from ARCHIVE last week: YOU CAN DOWNLOAD the programme
in Mp3 of half an hour each.

* SELECT THE PERIOD you want to listen among the seven days of
the last week.

Radio Città Fujiko di Bologna
051/346458

http://radiocittafujiko.it/home

http://radiocittafujiko.it/home/onair

http://radiocittafujiko.it/home/blog/114

http://radiocittafujiko.it/home/lunedi

PIERANTONIO PEZZINGA
VIA MASCARELLA 77/3
40126 BOLOGNA Italy

L’invio delle Playlists continua ad essere ben accetto come
informazioni, programmi e contributi da far circolare.

……………………………………………………..

APPUNTAMENTI/SEGNALAZIONI

APPOINTMENTS/RECOMMENDATIONS

AREA SISMICA

Via le Selve 23 Forlì – Loc. Ravaldino in Monte

Tel/Fax +39 0543 89502

home

info@areasismica.it

30 aprile

FESTIVAL DI MUSICA CONTEMPORANEA ITALIANA

Il Festival di Musica Contemporanea Italiana è un omaggio all’eccellenza della cultura italiana, che ha dato e dà i natali ai più contesi compositori ed esecutori contemporanei.
Questo impegno nasce dall’urgenza di creare una crepa nella diga eretta in nome dell’appiattimento imperante, di inoculare un virus critico, un’osservazione attuale.
Lo fa partendo proprio dal luogo in cui si formano le coscienze musicali, dall’Auditorium del Liceo Musicale “Angelo Masini” di Forlì, divento recentemente il primo liceo musicale statale della Romagna.

Grazie a chi gestisce il Liceo e al lavoro immenso di Fabrizio Ottaviucci siamo riusciti ad organizzare un Festival che ci rende orgogliosi sotto tutti i punti di vista.
L’entusiasmo con cui i più grandi musicisti e compositori italiani hanno risposto ci ha trasmesso quella fiducia che gli echi sinistri provenienti dagli amministratori delle politiche culturali avevano minato.
Una rinascita è possibile.

Sabato 30 aprile – ore 22:30 c/o Area Sismica

GIACOMO PIERMATTI: Contrabbasso

Programma:
Luciano Berio (1925-2003) – Sequenza XIVb (2002)

ANNAMARIA MORINI: Flauto
ENZO PORTA: Violino

Programma:
Giacomo Manzoni (1932) – Frase 2 (1993)
Adriano Guarnieri (1947) – Epifania dell’eterno (2002)
Alessandro Solbiati (1956) – Contrapunctus (2008)
Riccardo Piacentini (1958) – Amariamori (1992)
Gilberto Cappelli (1952) – Per due voci (2002)

Patrocinato dalla Regione Emilia – Romagna
In collaborazione con il Liceo Musicale “A.Masini” di Forlì
Direzione artistica Fabrizio Ottaviucci

INGRESSO: €10 (ogni singola serata)
Tessera Arci 2011 (solo x serate previste all’Area Sismica): €10

—————————————————————————————

Nei giorni successivi sarà anche disponibile sul podcast del sito di Radio 3

www.radio.rai.it/radio3/battiti

_____________ _________ _______ _____ ___ __ _ _ _

AREA SISMICA

Via le Selve 23

Forlì – Loc. Ravaldino in Monte

Tel +39 346 4104884 (attivo solo i giorni dei concerti)

info@areasismica.it

www.areasismica.it

Area Sismica è un circolo Arci.

L’ingresso è riservato ai soci

E’ possibile tesserarsi contestualmente all’ingresso del concerto, previa compilazione del modulo che troverete qui:

www.arci.it/sedi/dettaglio/associazione_area_sismica_0206_forli_fc/index.html

Lelli e Masotti Spring Newsletter, 2011.

Parigi

Inaugura il 2 maggio alle 19 presso l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi in rue de Grenelle 73, la mostra La vertigine del teatro fotografie di Lelli e Masotti, a cura di Andrea Messana, testo di Angela Madesani. La mostra prende spunto dal libro che porta il medesimo titolo pubblicato da Nomos Edizioni e sviluppa un percorso che in 40 stampe fine-art conduce ad una panoramica di luoghi storici dal particolarissimo fascino visti con occhi “teatrali”.

Ben si inserisce il tema nelle celebrazioni per i 150 anni della Unità d’Italia.

L’esposizione rimarrà aperta fino al 27 maggio.

Milano

EVENTO SPECIALE DI AH-UM MJF IX°ed

Mercoledì 18 maggio 2011

Zona K, via Spalato 11 – ore 21,30

Roberto Masotti “ImproWYSIWYG”

Re-beginning

Roberto Masotti / concept e immagini

Gianluca Lo Presti-R. Masotti /controllo live video

Guido Mazzon / tromba / cornetta

Walter Prati / violoncello, elettronica

Milano

Presso lo Studio Sciumè Zaccheo & Associati in via Amedei 8, è visibile con orario, da lunedì a venerdì 15.00–19.00 una selezione di foto dal lavoro L’attimo prima della musica, grandi direttori d’orchestra. La mostra rimarrà aperta fino al 29 luglio ed è promossa da Arteutopia http://www.arteutopia.it/archiv/51lelli_masotti.html

Lelli e Masotti sta curando per l’autunno 2011 un libro dallo stesso titolo che uscirà per Nomos Edizioni con testi di Lorenzo Arruga e Angela Madesani.

Lugano

Va in onda ogni lunedì alla radio della Svizzera Italiana RSI Rete 2 un ciclo di trasmissioni realizzato da Lelli e Masotti in stretta collaborazione con il conduttore e musicista Claudio Farinone. Al seguente link ci si collega alla radio

http://retedue.rsi.ch/it/home/networks/retedue/rete2-5.html mentre a questo: http://retedue.rsi.ch/home/networks/retedue/rete2-5/2011/04/11/scatti-sonori.html

si può prendere visione dell’elenco delle trasmissioni e dei personaggi trattati.

Dopo che le tramissioni sono andate in onda è possibile ascoltarle attraverso il sito.

.

Lelli e Masotti snc
Silvia Lelli
Roberto Masotti

www.lavertiginedelteatro.it

www.bianconeropianoforte.com

**********************************************************************************************************

risiede

tre compagnie in residenza a DOM presentano in anteprima il loro lavoro
nell’ambito di Fertile – programma di DOM da marzo a luglio 2011
www.lacupola.bo.it

DOM La cupola del Pilastro
via Panzini 1 Bologna

IL PRIMO APPUNTAMENTO >

Venerdì 29 e sabato 30 aprile 2011 ore 21.30
Simona Bertozzi
ALEA (iacta est)

Progetto e Ideazione Simona Bertozzi
Coreografia Simona Bertozzi (con la collaborazione di Robert Clark)
Danza Simona Bertozzi, Manfredi Perego
Musiche Arcangelo Corelli (Violin Sonatas Op.5)
Ambienti sonori e musiche Roberto Passuti
Progetto luci Antonio Rinaldi
Allestimento di scena Antonio Rinaldi e Simona Bertozzi
Costumi Scissor Lab Bologna
Produzione 2010/11
Made at CSC Bassano/ Made at The Place Londra /Con il sostegno di Interplay/11 Torino
Si ringrazia l’ Accademia Bizantina di Ravenna
Residenza creativa Teatro San Martino/Fortebraccio Teatro
Si ringrazia per la collaborazione il Centro Mousikè Bologna
Residenza creativa per l’anteprima presso Dom, la Cupola del Pilastro/Laminarie

Alea è il termine utilizzato dal sociologo francese Roger Caillois, per indicare tutte le tipologie di gioco connesse all’azzardo, alla casualità, all’ineluttabilità della sorte. In Alea (iacta est), i due partecipanti si confrontano con il mistero di un indecifrabile destino, scommettendo su una pratica dialogica tra i corpi che si rigenera nel segno della condivisione, dello scambio e della rilettura di sé nell’altro. Si confrontano con la superstizione, con l’imprevedibilità della combinazione numerica secondo uno schema definito di traiettorie dinamiche, ritmiche e figurative, che sublimano le due singolarità nel tratto ritualistico del segno ludico.

Come due dadi, i soggetti di Alea (iacta est) disegnano lo spazio per deflagrazioni coreografiche e “reiterazione di inizi”.

Come il rosso e il nero, come il pari e il dispari, sembrano contrapposti eppure sempre solidali. La casualità, con cui l’uno si fa largo nei vuoti lasciati dal corpo dell’altro, serve da antidoto alla solitudine dell’attesa e rinnova la necessità di accordare il proprio agire a un ideale di vicinanza, di humanitas. Assorbiti in una specie di forma iniziatica, nell’incanto delle regole che di volta in volta ricreano, i due giocatori trovano la loro ragion d’essere nel tragitto che porta alla configurazione finale.

Così, più che dalla risoluzione catartica, i due sono sedotti dal tentativo delle possibilità racchiuse nella bolla temporale che li inghiotte. Dove l’attesa del verdetto, lo spaesamento della sospensione, il distacco dal peso della storia, li rendono liberi di giocare.

Simona Bertozzi è coreografa, danzatrice e performer. Dopo studi di ginnastica artistica e danza classica, approfondisce la sua formazione in danza contemporanea in Italia, Francia, Spagna, Belgio. Nel 2007 vince il concorso GD’A con L’Endroit2e che debutta a Londra (The Place Theatre) Festival Aerowaves. Nel 2008 è finalista al Premio Equilibrio all’Auditorium di Roma con il primo studio di Terrestre, lavoro realizzato nell’ambito del progetto internazionale Chreoroam (British Council/The Place, Dansateliers/Rotterdam, Operaestate/Veneto).

I suoi lavori sono presenti in numerosi festival sia in Italia che all’estero (Tanec Praha, The Turning World, Correios em movimento, Danse à Lille, Dance Week Festival, Interplay, Fuoristrada, B-Motion, Exister, Danae…). Nel 2009 con il collettivo Gemelli Kessler, vince il premio “miglior produzione indipendente” al XVI Coreografo Elettronico (Napoli) con l’opera di videodanza “Terrestre_movement in still life”.
www.simonabertozzi.it

——————————————————————————–

I PROSSIMI APPUNTAMENTI >

Giovedì 12 e venerdì 13 maggio 2011 ore 21.30
La pesatura dei punti
Questo rosso è un’intrusione atomica

Il 12 giugno 1983 Francesca Alinovi muore nella sua casa situata in via del Riccio n.7, Bologna. Il suo corpo verrà ritrovato tre giorni dopo il suo decesso: il 15 giugno saranno i Vigili del Fuoco a ritrovarlo.

Il caso si risolve nel 1986, con l’identificazione del’assassino nella persona di Francesco Ciancabilla, allora “fidanzato” della vittima.

Affascinati ed emotivamente rapiti da questo episodio di cronaca nera, il nostro lavoro prende avvio dallo studio di tutti i testi disponibili sul caso: perizie, atti processuali, testimonianze, articoli di giornale, fotografie del luogo dell’omicidio. E’ proprio in questo sommarsi di diverse tracce sonore, fisiche e verbali che si rintraccia il mistero, quell’indicibile che riguarda questo episodio specifico e dell’agire umano.

***

Venerdì 20 e sabato 21 maggio 2011 ore 21.30
Laura Gibertini
Io, Virginie

Un assolo danzato in cui la parola nuda cerca spazio con violenza e rabbia.

Lo spettacolo è tratto dal libro della scrittrice francese Virginie Despantes, King Kong Girl, che ha scandalizzato la Francia per la durezza con cui contesta tutti i luoghi comuni del femminismo e della società patriarcale. Rabbioso, crudo, autobiografico, piú che un manifesto del nuovo femminismo, il grido di una donna che ha vissuto sul proprio corpo le ferite della violenza e dell’ipocrisia dominanti.

***

Informazioni:
biglietto unico 7 euro
Dato il numero limitato dei posti, si consiglia la prenotazione
T 051 6242160 – info@laminarie.it
DOM La cupola del Pilastro
via Panzini 1 Bologna
Dom è raggiungibile dal centro di Bologna con l’autobus n. 20 – effettua anche corse notturne.
Il programma completo di Fertile è su www.lacupola.bo.it

**********************************************************************************

IVAN ILLICH di Bologna 2010-2011

La SPM “Ivan Illich” è in Via Giuriolo 7 e si può raggiungere facilmente con l’autobus (linea 27, fermata “Caserme Rosse”). Ampio parcheggio nelle immediate adiacenze. Per informazioni la segreteria è aperta dalle 17.30 alle 20.00 (tel. 051.357753).

Per donare il tuo 5 x 1000 alla SPMII:

92041250371

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

CORSI DI STRUMENTO

LABORATORI

WORKSHOP

13,14,15 maggio Thollem McDonas:

FRONTERAS ASSEMBLED

LEZIONI CONCERTO

domenica 15 maggio ore 21.00

Thollem McDonas: pianoforte

Edoardo Marraffa: sassofoni

Stefano Giust: batteria

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Laboratori prossimi Appuntamenti

Orchestra Ivan Illich:

venerdì 29 aprile dalle 17.00 alle 20.00

African Symphony for Improviser:

venerdì 6 maggio dalle 20.00 alle 23.00

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

venerdì 13, sabato 14 e domenica 15 maggio 2011

THOLLEM MCDONAS

FRONTERAS ASSEMBLED

SEMINARIO TEORICO PRATICO DI IMPROVVISAZIONE E ORGANIZZAZIONE MUSICALE

Dal suo lavoro tra Stati Uniti e Messico con il progetto “Estamos Ensemble” e dai suoi laboratori sull’ascolto e l’improvvisazione per grandi organici tenuti in molte diverse parti del mondo, il lavoro del pianista Thollem McDonas prosegue ora con “Fronteras Assembled”: improvvisazioni ispirate e strutturate in base alle dinamiche sociali determinate dalle varie condizioni createsi in ambiti geo-politici di confine, riflesso musicale delle situazioni reali che ci influenzano nel modo di percepire e interagire con i nostri simili entro e attraverso i confini del mondo.

Questo tipo di pensiero è alla base della sfida musicale proposta da Thollem, improntata sull’improvvisazione e rivolta soprattutto a grandi organici, nel cui ambito possono meglio evidenziarsi le relazioni tra gli individui nell’insieme, e nuovi modi di fare musica.

Il seminario prevede una parformance conclusiva domenica 15 maggio alle ore 21.00. Thollem darà inoltre una lezione-concerto sabato 14, insieme al sassofonista Edoardo Marraffa e al batterista Stefano Giust.

I lunghi viaggi di Thollem in veste di performer hanno coperto gran parte del continente nordamericano ed europeo. Negli ultimi 6 anni la sua discografia è aumentata di 20 titoli pubblicati da 9 differenti etichette dell’ambito sperimentale in 4 paesi diversi (tra cui “Noble Art”, duo di pianoforti registrato presso la SPM Ivan Illich). La sua musica è varia, ogni album ed ogni concerto sono opere uniche che spesso tendono ad esplorare terreni e fenomeni radicalmente nuovi e differenti. Poco dopo la nascita Thollem ha iniziato a studiare il pianoforte dedicandosi al repertorio per tastiera dal medioevo al XX secolo.

Dopo la laurea in pianoforte e composizione partecipa per diversi anni a movimenti politici e ambientalisti, per poi tornare alla propria musica con un nuovo punto di vista. E’ costantemente in tour come solista e in collaborazione con diversi gruppi e musicisti, insieme allo svolgimento di un’intensa attività didattica tramite i propri workshop e seminari.

Si è esibito in teatri, gallerie d’arte, università, scuole elementari, sale da concerto, jazz club, rock club, festival, magazzini, case private, strade, foreste, rivolte, televisioni, radio e internet. Ha eseguito concerti sinfonici per pianoforte, ha suonato con gruppi di percussionisti dell’Africa occidentale, con orchestre di gamelan giavanese, gruppi punk, con centinaia di gruppi di improvvisazione, e come pianista accompagnatore/compositore per la lirica e la danza moderna.

altre informazioni: www.thollem.com

iscrizioni e informazioni sul seminario in segreteria

dal lunedì al venerdì, dalle 17.30 alle 20.00

tel. 051.357753, e-mail: segreteria@spmii.it

TERMINE ISCRIZIONI: VENERDI 9 MAGGIO

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

lunedì su Radio Città Fujiko (Bologna)

LA SCUOLA POPOLARE DI MUSICA IVAN ILLICH A RADIO CITTA’ FUJIKO

Alcuni concerti dell’archivio della Scuola Popolare di Musica Ivan Ilich vengono trasmessi integralmente l’ultimo Lunedì di ogni mese all’1.15 di notte, da Radio Città Fujiko di Bologna, nel programma ” Inediti live”, in onda il 2° e l’ultimo lunedì di ogni mese, con registrazioni da Festivals e rassegne non convenzionali, curato da Pierantonio Pezzinga:

Ascoltabili in FM sui 103,100 di Bologna, Modena e province
in diretta streaming dal sito http://radiocittafujiko.it/home

e scaricabili per una settimana dall’archivio della Radio.

Sempre il Lunedì dalle 20.00 alle 21.00 potrete ascoltare l’altro programma condotto da Pierantonio Pezzinga, “Intersezioni, esperienze musicali contemporanee anticipato nella newsletter settimanale richiedibile a Pierantonio1@yahoo.it

L’ultimo lunedì del mese potrete ascoltare alcuni concerti dell’Ivan Illich che sono stati registrati durante le stagioni della Scuola e verranno trasmessi per radio nei seguenti giorni:

Lunedì 30 Maggio 2011 Reciprocal Uncles(Gianni Lenoci – Gianni Mimmo)

Lunedì 27 Giugno 2011 Alessio Pisani,Mirio Cosottini e gli allievi del GRIM – Nel segno di Cardew

Infoaut dedica una rubrica alla storia delle lotte e dei movimenti.

http://www.infoaut.org/home

Da: La STORIA DI CLASSE, giorno per giorno
http://www.infoaut.org/blog/storia-di-classe

Storia di Classe è un’agenda che mette per iscritto quel filo rosso che lega la lotta di classe di tutti i tempi ai giorni nostri; un modo non solo per non dimenticare, ma per riappropriarsi di elementi storici celati dalla storiografia ufficiale, condizionata fortemente dai vincitori di molti conflitti, che nel tempo, l’hanno riscritta a proprio piacimento.

Se come sosteneva Marx: “La lotta tra le classi è il motore della storia”, Storia di Classe sarà un appuntamento quasi quotidiano con la memoria, proiettato verso il futuro.

19 aprile 1968: la rivolta di Valdagno

Il 19 aprile 1968 vede a Valdagno, in provincia di Vicenza, una rivolta operaia contro Marzotto e contro l’esasperante repressione politica padronale che impediva una gestione normale di una vertenza sindacale.
Già il mercoledì della settimana precedente era stato indetto uno sciopero selvaggio dichiarato solamente la sera prima. In quella mattinata gli operai avevano picchettato i gradini della fabbrica impedendo agli impiegati l’entrata anche violentemente dove necessario.

Quando il 19 aprile altra data di sciopero gli operai alle 7 di mattina si recarono davanti alla fabbrica per picchettare trovarono un’amara sorpresa, i carabinieri si erano posizionati sui gradoni. Immediatamente gli animi si scaldarono, in particolare quelli delle donne che reagirono violentemente urlando e imprecando contro i carabinieri schierati.

A un certo punto un brigadiere dei CC in borghese tirò fuori una catena legata con un lucchetto ed iniziò a picchiare con questa. Le donne presenti sui gradini quindi vennero caricate dalla polizia e subito gli operai accorsero per opporsi alla carica.

Per protestare contro l’uso delle catene fatto dai carabinieri volarono in loro direzione una serie di uova.

Questi primi tafferugli causarono dei feriti tra gli operai che chiesero delle garze alla fabbrica. I dirigenti risposero che si facessero medicare dentro la fabbrica. Lo scopo ovviamente era quello di individuarli ed identificarli. Molti però sono anche i feriti tra i CC.

Alle 9:15 arrivò la celere cercando di disperdere la folla lanciando lacrimogeni e caricando violentemente. Gli operai antistanti i gradini si trovarono quindi imbottigliati tra la celere ed i carabinieri che scesero dalle scalinate.
Alle 10:30 la celere si ritirò in via Gaetano Marzotto e i carabinieri ritornarono sui gradini.

La manifestazione continuò senza fatti particolarmente gravi fino alle 14 quando sulla porta della fabbrica spuntò il direttore amministrativo della Marzotto. La folla alla sua vista iniziò a premere sui cancelli riuscendo a sfondarli.
Di nuovo fino alle 18 poco successe nella piazza ancora piena, ma l’arresto di due operai scatenò la reazione di massa.

I dirigenti dei sindacati CGIL, CISL e UIL a quel punto arbitrariamente senza consultarsi con gli operai concordarono con la polizia il rilascio dei due operai in cambio dello scioglimento della manifestazione.

Questo annuncio provocò la reazione degli operai contro chi tentava di spezzare le lotte e la loro decisione di non volersi tirare indietro.

La polizia immediatamente caricò e lanciò nuovi lacrimogeni, a cui gli operai iniziarono a rispondere con un fitto lancio di sassi, guadagnando lentamente terreno. Seguirono caroselli effettuati dalla polizia con le camionette.

A questo punto alcuni manifestanti attrezzarono un’auto con un altoparlante e cominciarono a girare per la città invitando la gente a scendere in piazza in favore degli operai. In moltissimi risposero unendosi alla protesta.

Tra questi molti furono gli studenti delle medie inferiori che animati dalla voglia di ribellarsi buttarono giù la statua di Marzotto padre e attaccarono direttamente tutti gli esercizi commerciali che i Marzotto avevano in città.
Alle 22, 23 arrivarono i caschi blu da Padova e rastrellarono la città arrestando 200 operai e disperdendo le folle con bombe lacrimogene e a volte vere e proprie bombe a mano

******************************************************************************

BliTzLaB #2: The Dance Performance

SABATO 30 APRILE 2011 h 21.00 presso la Chiesa San Giovanni Decollato nell’omonima Piazza (di fronte a Palazzo Sclafani) a Palermo. Ingresso libero

BliTzLaB #2: The Performance è l’evento conclusivo di un workshop intensivo pratico dal titolo Movement+Form/Listening+Sound De-Sign Basato sulla trasposizione di tecniche compositive musicali in azioni coreografiche. Si tratta della seconda di una serie di esperienze laboratoriali ed interdisciplinari curate da AntiTesi, finalizzate all’allestimento di performances interdisciplinari dal vivo.

BliTzLaB #2: Movimento e Forma/Ascolto e Di-Segno Sonoro è stato condotto da Domenico Sciajno (www.sciajno.net) musicista e compositore attivo in campo interdisciplinare. Consulente per il movimento è stata la danzatrice e coreografa Alessandra Luberti.

Il metodo di lavoro interdisciplinare adottato, ideato da Sciajno, è derivato da alcune delle sue tecniche di composizione musicale: i partecipanti svilupperanno percorsi coreografici, attraverso strategie di creazione e organizzazione sonora. Ogni performer stabilirà rapporti col resto del gruppo, così come gli strumenti musicali interagiscono integrandosi in una partitura orchestrale.

L’ensemble BliTzLaB #2 sarà così composta:

DANZA: Giulia Barberi | Emilia Guarino | Maria Chiara La Farina | Chicca Manca | Giulia Mancino | Federica Marullo | Emmanuelle Ponthieux |
LIVE AUDIOVIDEO: Annamaria Craparotta | Agnese Faulisi | Gloria Patti | Maria Pia Rizzo
DANZA E CONDUZIONE: Alessandra Luberti
IDEAZIONE E CONDUZIONE: Domenico Sciajno

Evento ideato e organizzato da AntiTesi in collaborazione con Essepa e Ouragan.

info@antitesi.org – www.antitesi.org – 3396521550

[English text]

BliTzLaB #2: The Dance Performance

SATURDAY 30 APRILE 2011 h 21.00 at Chiesa San Giovanni Decollato in Palermo, Italy. Free Entrance

BliTzLaB #2: The Performance is the final avent of a workshop titled Movement+Form/Listening+Sound De-Sign baed on the transposition of music composition techniques in action choreography.

The peculiarity of this workshop is that although it is addressed to those who use the body as an expressive medium is led by the musician and composer Domenico Sciajno. This is possible due to the fact that Sciajno has developed a method of inter-media and interdisciplinary work derived from his techniques of sound and musical composition.

Performers will develope formal-expressive processes and choreographic paths through some of the strategies for creating and organizing sound and music created and adopted by Sciajno.

He in this regard says: “These techniques are designed to enhance and develop the contributions of the participants, stimulating movements and forms that explore creatively the instability of abstraction and its natural tendency towards different concepts of ‘harmony’ rather than implementing the figurative gesture in a conventional contest. Each dancer will become part of a whole, interacting and integrating with the rest of the group as well as the voices of musical instruments interact and integrate in a composition for orchestra.”

The ensemble BliTzLaB #2 will be:
DANCE: Giulia Barberi | Emilia Guarino | Maria Chiara La Farina | Chicca Manca | Giulia Mancino | Federica Marullo | Emmanuelle Ponthieux |
LIVE AUDIOVIDEO: Annamaria Craparotta | Agnese Faulisi | Gloria Patti | Maria Pia Rizzo
DANCE + CONDUCTION: Alessandra Luberti
CONCEPT + CONDUCTION: Domenico Sciajno

________________________________.————————————————————————————————————————————————————……………………….

Salve a tutti, vi segnalo due appuntamenti di battiti e i concerti di Radiotre Suite Jazz delle prossime settimane.
Il sabato sera in battiti ci sarà (sempre?) musica dal vivo.
Potete trovare la programmazione su www.battiti.rai.it

Questo invece il link per la programmazione di Radiotre Suite Jazz:
http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/PublishingBlock-bfd8bf0b-7f32-413a-8eba-e19bdd09b139.html
oppure andate su www.radio3.rai.it, cercate musica dal vivo e cliccate su Jazz

battiti
30/04/2011
TERRY RILEY ‘CALIFORNIA KIRANA’
Registrato al Teatro MPX, Padova, venerdì 15 ottobre 2010
1a parte
TERRY RILEY pianoforte, voce
TALVIN SINGH tabla, percussioni, laptop
GEORGE BROOKS sassofoni

battiti
7.5.2011
TERRY RILEY ‘CALIFORNIA KIRANA’
Registrato al Teatro MPX, Padova, venerdì 15 ottobre 2010
2a parte
TERRY RILEY pianoforte, voce
TALVIN SINGH tabla, percussioni, laptop
GEORGE BROOKS sassofoni

Radiotre Suite Jazz
Martedì 3 maggio 2011
Ore 20:30
Clusone Jazz: Giulio Corini Libero Motu
Registrato a Calolziocorte, Santuario del Lavello, il 18.7.2010
Giulio Corini, contrabbasso; Francesco Bigoni, sax tenore; Nelide Bandello, batteria

Clusone Jazz: Quartetto Trionfale
Registrato a Clusone, Teatro Mons. Tomasini il 1.8.2010
Manfred Schoff, tromba; Gianluigi Trovesi, sax alto e clarinetto; Barre Philips, contrabbasso; Gunter Sommer, percussioni

Radiotre Suite Jazz
Domenica 8 maggio 2011
Ore 21:30

Angelica 21: Pauline Oliveros + Roscoe Mitchell + John Tilbury + Wadada Leo Smith “LIVING IT UP!”
in diretta dal Teatro San Leonardo, Bologna
Pauline Oliveros, fisarmonica, elettronica; Roscoe Mitchell, sax soprano, sax contralto, flauto;
John Tilbury, pianoforte; Wadada Leo Smith, tromba

—————————————————————————————————

Riportata da: http://hibou-anemone-bear.blogspot.com/

Prende il via il 30 aprile a Londra l’undicesima edizione del festival Freedom of the City, tre giorni di musiche di ricerca, improvvisazione e sperimentazione con numerosi concerti pomeridiani e serali coordinati da Evan Parker and Eddie Prévost. In programma quest’anno c’è anche un omaggio al compianto Tony Levin, scomparso di recente.

London’s improvised and experimental music community has been revolutionising music for over forty years, refusing pre-determined structures and inherited hierarchies in favour of the spontaneous, the collective and the emergent.

Convened by leading avant-garde figures Evan Parker and Eddie Prévost, Freedom of the City celebrates and continues that radical tradition of dissent and creativity, providing a vital annual forum for new musical explorations. Featuring an international selection of performers, the festival covers the whole spectrum of current activity, from the patiently exploratory to the restlessly expressive, all linked by a shared appetite for the unknown and a common delight in discovery.

Freedom of the City
Cecil Sharp House
2 Regent’s Park Road , Camden
London NW1 7AY
www.freedomofthecity.org

——————————————————————————————————————–

Spettro Records – Newsletter 4

Late as usual (although there isn’t actually any date fixed) Spettro spams you its newsletter.
Since the last one, 4 new releases were made, and more will be coming.

Also, we’d like to inform you that Salomè Lego Playset – SLP and John Fanning /Massaccesi will be doing a brief tour of Italy around may.

More news will come, once the dates are set and everything.
In the meantime, we offer you:

Teaser of Salome Lego Playset’s new album, “So Much Was Lost In The Process Of Becoming”, coming out soon on Spettro Records.

Mister Drey – Galileo Was Correct (SR31)

“Observe this desert, its ruins, Its shredded columns, its now empty pavillions. Once a throne shined within it, and every place issued beauty. Great kingdoms have lived here and hour or two, but all vanished in nothing”. (‘Omar Khayyam , “Quartine”)

http://www.spettrorec.com/index.php?/albums/indigo/

Achievements – From Pix To G (SR30)

Bold compositions of old school hardcore and angst of the 90ies, the doom generation isn’t Araki’s, but the endless arcades through which teenagers fight wargames against evil aliens coming to destoy the world as we know it.

This albums is a MANIFESTO, of a future always to come, that of virtual VCRS, of Duke Nukem sequel, of Time Cop and Don the Dragon Wilson heroic ventures into the criminal age of hackers.

http://www.spettrorec.com/index.php?/albums/orange/

2Kutup – Composure Beyond Fences (SR29)

Ambient and drone compositions conjuring into one beautiful environmental dimension, representing an utopian harmony of a humanity to come.

http://www.spettrorec.com/index.php?/albums/yellow/

QWE – Maunder : Acoustics ( SR028)

A recollection of acoustic works for guitar-ukulele and home-made instruments by American musician QWE.

http://www.spettrorec.com/index.php?/albums/red/


S P E T T R O rec
{a label for experimental music}

http://www.spettrorec.com

info@spettrorec.com

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Programma

MI LAND | 2-8 Maggio 2011

LUNEDI’ 2
– ore 22
How much wood would a woodchuck chuck if a woodchuck could chuck wood
+ tre “esibizioni” a sorpresa in meno di 45 minuti
[secret place, Nord Milano]

MARTEDI’ 3
– ore 21
Steve Piccolo + Gak Sato
Lorenzo Senni laser show
[O’, via Pastrengo 12]

MERCOLEDI’ 4
– ore 19
Aperitivo
Carne Nera + Io?Drama live
[ZAM, via Olgiati 12]

– ore 22
Tableau Vivant in lingerie con Sexy Rexy & Doubleganger.
special guest: Amaury Cambuzat con presentazione della Acid Cobra Records.
[Moonshine pub, via Ravenna 16]

GIOVEDI’ 5
– ore 21.30
presentazione libro “Quelli che Milano” di G.Ascari e M.Guarnaccia
[arci Scighera, via Candiani 131]
– ore 22
Zeus! / Fuzz Orchestra / Meteor
[arci Bitte, via Watt 37]

VENERDI’ 6
– ore 20.30
Interventi teatrali a cura di “Le Città Sottili“:
“Per For Man Ce” di e con Andrea Buttera,
“MAKò#01″ di Estrella Buena, musiche di S. Castelli e C. Giuntini
– ore 22.30
?alos
the Great Saunites
Miavagadilania
[Csa Baraonda, via Pacinotti 13, Segrate]

SABATO 7
– ore 18
incontro pubblico “Costruire spazi di azione culturale nella Milano del terzo millennio”
– ore 20
cena bio con i prodotti di “La Terra Trema”
– ore 21

DAMO SUZUKI NETWORK (D.Suzuki, M.Agnelli, X.Iriondo, C.Calcagnile, E.Gabrielli)
EDDA
NoGuRu
Mariposa
Lombroso
Otolab
Strotter inst.
Assassins
Der Mauer
… e ospiti a sorpresa…

DOMENICA 8
– ore 17
Workshop di autocostruzione a cura del Laboratorio di Elettronica Popolare
– ore 20
aperitivo
– ore 21
TRoK! presenta:

PETER BROTZMANN solo
E.Ricci + S.Bartolini
Peter Brotzmann impro quintet
[Cascina Autogestita Torchiera, piazzale Cimitero Maggiore 18]

dal 26 Aprile al 7 Maggio
“Gravity One” – installazione di Sergio Limonta
[O’, via Pastrengo 12]

dal 15 Aprile… MI LANDING!
Mi Land atterra in città attraverso i luoghi e gli appuntamenti che condurranno fino al 2 maggio…


/////////////////////////////////////////////////////
http://miland.noblogs.org/
http://www.facebook.com/pages/MI-LAND-Festival/197709586916420

———————————————————————————————-

10°

La 21e édition des Musiques Innovatrices aura lieu au Musée de la Mine de Saint-Etienne- France- du 26 au 29 mai prochains.
Programme en ligne : www.musiquinno.fr

——————————————————————————–

Parmi autres temps forts, nous vous prions de noter la venue de FRED FRITH et PAOLO ANGELI, K. MICAL et A QUI AVEC GABRIEL, KEVIN DRUMM et TOM SMITH, AKI ONDA et ANNE-LAURE PIGACHE, TALWEG, MAT POGO et IGNAZ SCHICK, du groupe chicagoan DISAPPEARS (avec STEVE SHELLEY, le batteur de SONIC YOUTH), d’une installation de SUPER JEAN-FRANçOIS PLOMB, d’une conférence-écoutes sur les musiques expérimentales de PHILIPPE ROBERT, etc.

Renseignements / réservations : par mail (ornitoto@free.fr) ou par tel au 04 77 01 09 31.
A ceux qui le désirent, communiquez-nous vos coordonnées postales et nous vous enverrons un programme papier.

Au plaisir de se retrouver prochainement,

Bruno Meillier et l’équipe du Festival
Toto n’aime pas la soupe

Tel 04 77 01 09 31 / Fax 04 77 01 07 96
ornitoto@free.fr
www.musiquinno.fr

***************************************************************************************

11°

SHORT SENTENCE TRIO

Igor Sciavolino – sax tenore e computer live

Lorenzo Corti – chitarra, effetti

Paolo Franciscone – batteria

free metal jazz • post modal rock • digital punk blues

jazz • improvvisazione • rock

elaborazione digitale del suono in tempo reale

6 maggio 2011

Suggestioni Jazz – Elettronicamente

direzione artistica Ivan Bert

Asylum

via Torino 9/6, Collegno (TO) – tel. 011-4038479

http://sites.google.com/site/circoloasylum/

ore 19 incontro con i musici

ore 20 break

ore 22 concerto