La giovane cantautrice italiana Erica Mou presenta ai nostri microfoni il suo nuovo progetto “Grazie dei Fiori“, un tour dedicato a dieci figure femminili che hanno fatto la storia. Da Saffo e i suoi sfrontati inni all’amore, a Margherita Hack, che ha dimostrato l’esistenza del femminile singolare della parola “scienziato”; da Mia Martini e le sue canzoni per ogni dolore, a Marina Abramovic e il suo immenso amore per l’arte; poi Donatella Versace, Jane Goodall, Raffaella Carrà, Bebe Vio, Nina Simone e Anna Magnani.

Erica Mou: un tour particolare

Le dieci puntate del tour, che è stato promosso da Arci Puglia in collaborazione con Arci Stand by Santeramo e OTR Live, sono un interessante miscela di musica, racconti e storie. La cantautrice sarà accompagnata sul palco dal polistrumentista britannico MaJiKer, con cui sta attualmente collaborando alla scrittura e alla produzione di nuovi brani; a loro si uniranno la violoncellista Flavia Massimo e un ospite per ogni tappa, nel corso di una scaletta cucita su misura sulla vita di ogni donna.

Nonostante la giovane età, la pugliese Erica Mou ha già all’attivo cinque album e ha già calcato importanti palchi: solo nel 2011, ha partecipato al Concerto del Primo Maggio nel 2011 in Piazza San Giovanni a Roma, ai Wind Music Awards all’Arena di Verona, all’Heineken Jammin Festival e agli MTV Days di Torino. Con il brano “Nella vasca da bagno del tempo” Erica partecipa al Festival di Sanremo 2012 nella sezione Sanremo Social, dedicata ai giovani artisti, ottenendo il grande apprezzamento della stampa, che le assegna il premio della critica Premio Mia Martini e il Premio Sala Stampa Radio Tv. Inoltre, diversi suoi brani sono stati parte di colonne sonore di film, come “Dove cadono i fulmini” inserito “Una piccola impresa meridionale” di Rocco Papaleo, oppure “Time for my prayers” in “Un ragazzo d’oro” di Pupi Avati.

Erica Mou si esibirà venerdì 8 novembre al Vibra Club di Modena.

ASCOLTA L’INTERVISTA A ERICA MOU: