Grazie dei Fiori: il tour di Erica Mou che porta in scena 10 donne che han fatto la storia.

Erica Mou ha deciso di celebrare con 10 concerti, mai uguali tra loro, la vita di 10 donne.

Saffo, poetessa greca, coi suoi sfrontati inni all’amore. Raffaella Carrà che ha portato una rivoluzione col suo ombelico mostrato al mondo, in un paese ancora non pronto ad affrontarlo.

Donatella Versace che si è fatta largo nel mondo della moda nonostante fosse sempre considerata la sorella di. Margherita Hack. Bebe Vioche si è ripresa, combattendo, tutto quello che la vita le ha tolto.”

E ancora l’indimenticabile Mia Martini; Jane Goodall, una delle più importanti etologhe e antropologhe del ‘900. La cantante Nina Simone. Marina Abramovic che crea arte grazie al suo corpo di donna. E infine Anna Magnani, una delle attrici più importanti del nostro paese.

Lo spettacolo che sarà portato in scena è stato scritto con Valentina Farinaccio e “non sarà uno spettacolo femminista, ma un manifesto a colori di possibilità. Quelle che bisogna avere il talento e il coraggio di saper cogliere, quelle che possono trasformare una donna normale, in una orgogliosamente diversa. Ma anche una donna diversa, in una straordinariamente normale. Tutto è partito da Eva, in fondo, che mangiando la mela, e disobbedendo per la prima volta, ci ha spalancato le porte di un mondo più interessante e imprevedibile di qualunque paradiso terrestre.

Ad ogni tappa del tour lo spettacolo cambierà ed il pubblico si troverà di fronte a qualcosa di nuovo e inedito. Erica Mou, sul palco sarà accompagnata da MaJiKer, pseudonimo di Matthew Ker, polistrumentista britannico che ha già collaborato con lei in passato. Oltre a lui ci sarà anche la violoncellista Flavia Massimo ed un ospite nuovo per ogni serata nel corso di una scaletta cucita su misura sulla vita di ogni donna.

A rendere omaggio a queste donne straordinarie e una cantautrice pugliese di poco meno di 30 anni.

Erica Musci nasce nel 1990 a Bisceglie. Tra il 2008 e il 2009 inizia la sua carriera di musicista professionista e vince alcuni premi Liri Festival, Canzone Italiana d’Autore, Arè Rock Festival, L’artista che non c’era, premio SIAE Miglior Testo, Premio Rivelazione Indie Pop al M.E.I.

Nel 2009 l’uscita del suo primo album, Bacio ancora le ferite, viene interrotto dall’incontro con Caterina Caselli che le propone un contratto con la sua etichetta, la Sugar Music.

Il primo album effettivo, E’, esce nel 2011 ed Erica Mou inizia un’intensa attività live che la porta a suonare, oltre che in tutta Italia, anche in vari altri paesi del mondo.

Con il brano Nella vasca da bagno del tempo Erica partecipa al Festival di Sanremo 2012 e vince il premio Mia Martini e il premio Sala Stampa Radio Tv.

Nel 2013 esce il suo secondo album: Contro le onde, anticipato dal singolo Mettiti la maschera.

Nel 2015 pubblica l’album Tienimi il Posto con la Auand Records e il 1 dicembre 2017 Bandiera sulla luna per l’etichetta Godzillamarket.

Abbiamo dovuto, per forza di cose, fare un riassunto di tutti i premi, le partecipazioni e i riconoscimenti ricevuti dalla cantautrice – e sono tanti – ma potete trovare tutto nella sua biografia.

Noi l’abbiamo intervistata per conoscere qualcosa in più su di lei, sulla sua carriera e su questo progetto, Grazie dei Fiori, un omaggio in musica a delle donne fondamentali per la nostra storia.

Il tour di Erica Mou è iniziato il 18 ottobre ed ha visto già 5 date in Puglia. Le altre date, a partire da oggi 6 novembre sono:

  • 06 Novembre – Roma – Angelo Mai
  • 07 Novembre – Grosseto – Spazio 720
  • 8 Novembre – Modena – Vibra Club 
  • 09 Novembre – Corneliano d’Alba (CN) – Circolo Cinema Vekkio
  • 10 Novembre – Novegro-Tregarezzo (MI) – Circolo Magnolia 

La data più comoda per chi, come noi, si trova in Emilia è senz’altro quella di venerdì 8 a Modena e quindi: segnate in agenda!

ASCOLTA L’INTERVISTA A ERICA MOU: