Le elezioni comunali di Bologna hanno consacrato la vittoria di Matteo Lepore con il 61,9% dei voti. Il candidato del centrosinistra ha più che doppiato il centrodestra di Fabio Battistini, che si è fermato al 29,6%. Nessuno degli altri sei candidati sindaco – Federico Bacchiocchi, Marta Collot, Luca Labanti, Dora Palumbo, Stefano Sermenghi e Andrea Tosatto – entrerà in Consiglio comunale.
A questo punto, però, è interessante vedere come vengono ripartiti i consiglieri comunali tra chi ha raggiunto un numero di voti tali per entrare a Palazzo D’Accursio.

Elezioni Bologna, i risultati delle liste e la composizione del Consiglio comunale

In base dei risultati di ogni lista a sostegno dei candidati sindaco viene assegnato un numero di consiglieri. Nel centrosinistra, è ovviamente il Pd (36,5%) ad accaparrarsi il maggior numero di consiglieri comunali, cioè 16. Segue Coalizione Civica (7,3%) che se ne aggiudica 3. Sia la lista Matteo Lepore Sindaco (6,3%) che Anche Tu Conti (5,7%) si aggiudicano 2 consiglieri, mentre M5S (3,4%) ed Europa Verde (2,8%) conquistano un consigliere ciascuno. Complessivamente la maggioranza in Consiglio comunale sarà composta quindi da 25 consiglieri comunali.
Il centrodestra, invece, esprimerà 10 consiglieri comunali, di cui ben 5 saranno di Fratelli d’Italia (12,6%). 3 invece saranno i consiglieri della Lega (7,7%), mentre sia la lista Battistini Sindaco (4,5%) che Forza Italia – Unione di Centro (3,8%) avranno un consigliere.

A stabilire chi, tra le candidate e i candidati in Consiglio comunale, occuperà concretamente gli scranni di Palazzo D’Accursio sono ovviamente le preferenze espresse dagli elettori sulla scheda elettorale, che avevano la possibilità di esprimerne due tenendo in considerazione la parità di genere. A meno che qualcuno che risulta eletto non decida di rinunciare alla carica, in favore del primo o della prima dei non eletti, è già possibile conoscere la composizione del consiglio comunale.

In particolare nel centrosinistra i consiglieri comunali saranno: Santori, Monticelli, Borsari, Li Calzi, Guidone, Naldi, Toschi, De Martino, Gaigher, Mazzanti, Iovine, Fattori, Ceretti, Fattori, De Giacomi e Cima per il Partito Democratico, Clancy, Larghetti e Begaj per Coalizione Civica, Siid e Tarsitano per la lista Matteo Lepore Sindaco, Manca e Diaco per Anche Tu Conti, Bugani per il M5S e Celli per Europa Verde.
Nel centrodestra, invece, vengono eletti in Consiglio comunale Sassone, Evangelisti, Cavedagna, Zuntini e Caselli per Fratelli d’Italia, Di Benedetto, Scarano e Venturi per la Lega, Fabio Battistini per la lista Battistini Sindaco e Stanzani per Forza Italia – Unione di Centro.

Articolo precedenteAll You Need is Ska – Undicesima Stagione
Articolo successivoPerché la sinistra radicale non riesce ad affermarsi