In studio con noi mercoledì 9 maggio ci sono i Karenina!

Il Futuro che ricordavo è il primo disco dei Karenina e il secondo della band che fino a ieri è stata Triste Colore Rosa. Prodotto da Paolo Pischedda, E’ un caleidoscopio di colori indie, pop e rock con forti venature autoriali, un ecosistema fatto di parole, melodie e rumore nel quale è presente, in tre brani, il violoncello di Mattia Boschi dei Marta Sui Tubi.

Cercando riferimenti si potrebbero fare i nomi più disparati, dai Sebadoh ai Radiohead passando per i Broken Social Scene, visti però con gli occhi pieni d’amore per la classica, per il classic rock e per Muddy Waters, con un orecchio rivolto anche al rock d’autore italiano e internazionale.
Furore e raffinatezza, cinismo e poesia, si sposano per questa nuova produzione dell’ensemble lombardo. Il Futuro che ricordavo è la dimensione di un tempo che non c’è, di un tempo che non ci sarà, di un tempo che probabilmente non c’è mai stato. E’ la nascita di ciò che c’era e il riproporsi di ciò che non abbiamo mai nè visto nè sentito, la palingenesi del passato al servizio di ogni stanza presente e futura, un cortocircuito umano-temporale.
Il disco è uscito all’inizio di quest’anno, anticipato dal singolo e videoclip “Colore”

Absolute Beginners è in onda il mercoledì dalle 20 alle 21. Aspettiamo i vostri sms al 333 1809494 e le vostre mail all’indirizzo absolute@radiocittafujiko.it, al quale potete contattarci anche per farci sentire la vostra musica. 

Silvia, Eleonora, Erica